Carrù, il nuovo sindaco è Nicola Schellino: “Da domattina al lavoro per la Fiera del Bue Grasso”

Il nuovo primo cittadino carrucese non ha ancora stabilito i componenti della sua Giunta: "Sceglieremo non soltanto in base alle preferenze ottenute, ma anche alla disponibilità temporale e alle competenze dei candidati"

290 voti: questa, in cifre, la differenza registrata ai seggi di Carrù fra i candidati Nicola Schellino e Francesco Rocca, con il primo eletto sindaco con il 56% delle preferenze.

Un divario di poco superiore al 10% è per noi un risultato tanto significativo quanto inaspettato – ha commentato il nuovo primo cittadino carrucese –. Abbiamo avuto la meglio anche nelle frazioni, dove pensavamo di riscontrare maggiori difficoltà. Merito indubbiamente del grande lavoro svolto dalla nostra squadra in questi due mesi intensi, vissuti a pieno ritmo e senza sosta da noi tutti”.

Smaltita l’euforia delle ore immediatamente successive all’elezione, sin da domani per Nicola Schellino sarà tempo di mettersi all’opera, con indosso la fascia tricolore: Alle 9 incontrerò i rappresentanti della Pro Loco per pianificare insieme a loro la Fiera del Bue Grasso 2020, che, seppur in maniera contingentata e con misure più stringenti, avrà comunque luogo. Successivamente provvederemo alla nomina di cinque referenti delle frazioni comunali, con la redazione e l’approvazione di un regolamento apposito”.

Si penserà inoltre anche all’individuazione del nuovo segretario comunale, ma, prima, dovrà essere nominata la Giunta: “Non c’è ancora nulla di definito in merito a quest’aspetto – ha rivelato Schellino –. Certamente ci baseremo in primis sul numero di preferenze ottenute da ogni singolo candidato, ma non sarà l’unico fattore di cui dovremo tenere conto. Inciderà molto anche sotto il profilo decisionale la disponibilità temporale che i componenti della nostra squadra potranno garantire nei prossimi cinque anni e non potremo non considerare le competenze di ciascuno di loro nelle valutazioni che andremo a fare”.