Briga Alta ha scelto, Federica Lanteri è il nuovo sindaco: “La priorità sarà quella di tornare a casa”

Il primo cittadino: "Attualmente siamo in affitto presso il Comune di Ormea, ma c'è il desiderio di riappropriarci del nostro municipio, chiuso da quattro anni in seguito ai danni alluvionali del 2016"

Non hanno avuto dubbi gli abitanti di Briga Alta, Comune dell’alta val Tanaro, quando sono stati chiamati alle urne a scegliere il loro nuovo sindaco: la vittoria di Federica Lanteri (candidata con la lista “Tre campanili”) non è mai stata in bilico.

Per lei sono arrivati 22 voti, pari all’84,62% delle preferenze, a fronte dei soli 4 espressi dall’elettorato a favore di Roberto Campero (lista “Stella alpina”): non c’è stata partita, insomma.

A una prima occhiata si potrebbe parlare di scarsa affluenza ai seggi, dove si è presentato il 24,06% degli aventi diritto (32 persone) e si sono registrate a malapena 26 schede valide, ma c’è da considerare che a incidere pesantemente sulla percentuale sono i 97 elettori iscritti all’AIRE, che dunque, di fatto, non hanno esercitato il proprio diritto di voto. Messa in questi termini, pertanto, si può parlare di una buona risposta da parte della cittadinanza, mossa probabilmente dal “desiderio di avere un sindaco”, come ha dichiarato Federica Lanteri, da noi raggiunta telefonicamente.

“Sono davvero felice di essere il nuovo primo cittadino di Briga Alta, un territorio con interessanti potenzialità e per il quale io e la mia squadra cercheremo di fare il massimo”, ha proseguito il sindaco, che ha poi aggiunto: Una delle priorità sarà senza dubbio quella di ritornare a casa. Al momento il nostro municipio è ancora ospitato in affitto presso il Comune di Ormea, a seguito dei danni alluvionali del novembre 2016. La popolazione ha richiesto in coro di riattivare il nostro municipio, per senso di appartenenza al paese e anche per una questione di presidio territoriale. Non so quanto tempo ci vorrà, ma noi ci attiveremo da subito in tal senso”.

Ancora da stabilire la composizione della Giunta comunale: È troppo presto, sto facendo le mie riflessioni. Posso solo dire che sono circondata da persone motivate e nelle quali nutro grande fiducia”, ha concluso Lanteri.