Quantcast

Alberto Cirio in visita a Venasca per parlare del progetto della ciclovia della Valle Varaita

Venerdì 11 settembre alle ore 17 in Comune a Venasca incontro pubblico tra il Presidente della Regione Piemonte e il Presidente dell’Unione Montana Silvano Dovetta per parlare della ciclovia di valle.

L’Unione Montana Valle Varaita continua a lavorare con convinzione per lo sviluppo della ciclovia di valle, inserita lo scorso anno tra i ventidue itinerari approvati dalla Regione Piemonte nel “Progetto di Rete ciclabile di interesse regionale”.

Venerdì 11 settembre alle ore 17 il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, sarà in visita a Venasca e nell’occasione il Presidente dell’Unione, Silvano Dovetta, presenterà il progetto del percorso, ritenuto uno degli assi strategici dello sviluppo del territorio anche alla luce delle nuove tendenze in materia di fruizione turistica, mobilità dolce e sostenibilità ambientale. Nell’occasione sarà presentato uno studio preliminare di fattibilità del progetto, con indicazioni dei costi di massima degli interventi previsti, anche alla luce dei nuovi sopralluoghi effettuati nel corso dell’estate.

L’incontro si svolgerà in forma pubblica nel Salone comunale del Municipio di Venasca.

Sfruttando il più possibile la viabilità secondaria esistente a bassa intensità di traffico, strade bianche e percorsi pedonali e ciclabili già esistenti, la ciclovia della valle Varaita sarà un ulteriore itinerario cicloturistico per il territorio, dove sono già esistenti i 14 tracciati di Pedalando Varaita e quelli di VéloViso, adatti ad una fruizione con mountain bike.

Gli interventi necessari per allestire il percorso nella sua completezza potranno essere implementati anche grazie alle risorse che la Regione Piemonte metterà a disposizione.

«Sono molto felice che il Presidente della Regione Piemonte venga in visita in valle Varaita per approfondire di persona la conoscenza con questo importante progetto – sottolinea il Presidente dell’Unione Montana Valle Varaita, Silvano Dovetta – che è espressione di un processo fortemente condiviso in valle. La ciclovia è senza dubbio uno dei più interessanti e concreti interventi di sviluppo turistico territoriale in corso di attuazione e il cicloturismo è una delle carte vincenti per lo sviluppo economico e turistico della valle e dell’intero Saluzzese, come dimostra tra l’altro il recentissimo successo ottenuto da L’Agnel, scalata cicloturistica del Colle dell’Agnello che domenica 6 settembre ha richiamato circa 850 appassionati».