A Paroldo nasce la scuola di pastorizia: così Coldiretti punta a creare una nuova generazione di allevatori

Corsi al via venerdì 25 settembre: in programma 315 ore di lezioni teoriche e pratiche, suddivise in tre moduli, e 50 ore di stage in azienda

Riscoprire e mantenere attive antiche tradizioni tramandandole alle nuove generazioni e permettere loro di trasformarle in un progetto d’impresa vincente: questa è la finalità della scuola di pastorizia che sta per nascere a Paroldo, percorso formativo unico in Italia e dedicato all’allevamento ovicaprino.

Un’iniziativa rivolta a chi lavora in agricoltura e vorrebbe specializzarsi nel settore ovicaprino (ma non ha una specifica formazione o esperienza professionale), imparando tecniche di pascolamento, comportamento e benessere degli animali, trasformazione di latte e carne, strategie e gestione d’impresa.

I corsi, ai quali si è registrato un buon numero di iscritti, sono indetti da Coldiretti Piemonte in collaborazione con il Comune di Paroldo, la Fondazione CRC e INIPA Nord-Ovest e prenderanno il via venerdì 25 settembre. Più dettagliatamente, si tratta di 315 ore di lezioni teoriche e pratiche, suddivise in tre moduli, e di 50 ore di stage in azienda.

Per maggiori informazioni, contattare Coldiretti Cuneo allo 0171/447240 o via mail, all’indirizzo segreteria.cn@coldiretti.it.