“A dui rue”, il motoraduno della Polizia di Stato a Fontanelle di Boves foto

Presenti il vicario della Questura dottoressa Paola Capozzi, il comandante provinciale della «Polizia Stradale» Mancinelli, funzionari ispettivi ed agenti delle varie specialità. La cerimonia religiosa è stata officiata dal cappellano capo della Polizia don Franco Ciravegna

Boves. La «Polizia di Stato» di Cuneo ha organizzato l’ottava edizione della annuale «A dui rue», «Motoraduno» e «Pellegrinaggio», quest’anno al Santuario «Regina Pacis» di Fontanelle Di Boves, nel pomeriggio di venerdì 25 settembre.
Lo spirito è sempre molto religioso, devoto, come ben sintetizza la frase di intendimento: «Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio». Il programma, nel pieno rispetto delle norme di protezione sanitaria della perdurante «Emergenza sanitaria» da «COVID 19», prevedeva arrivo-ritrovo al Santuario, «consigli per viaggiare in sicurezza» della Polizia Stradale nell’area parcheggio antistante, benedizione dei mezzi presenti, Messa nella chiesa con la presenza dell’apprezzato «Coro Pacem in Terris», ricordo dei defunti della Polizia di Stato e dei loro familiari. Come sempre ottima è stata l’adesione.
Erano presenti il vicario della Questura dottoressa Paola Capozzi, il comandante provinciale della «Polizia Stradale» Mancinelli, funzionari ispettivi ed agenti delle varie specialità. La cerimonia religiosa è stata officiata dal cappellano capo della Polizia don Franco Ciravegna.