2 ottobre: a Bra per “Recondite armonie” sul palco il “Dialogo a due clavicembaIi”.

SUL PALCO ANGELA LAZZARONI E CHIARA NICORA

Multiformi sfaccettature, visione aliena da barriere di qualsiasi specie, costituisce un feed-back del calendario 2020 di “Recondite Armonie”. Un atteggiamento caleidoscopico da non confondersi con una disordinata accoglienza di qualsivoglia suggestione, bensì piuttosto rispondente a precisi fili conduttori, attenti a favorire nell’ascoltatore tragitti di approfondimento critico-estetico, spettacoli diversificati e variegati che contemplano una pluralità di forme espressive, spaziando dalla musica colta (classica), alla musica popolare, alla musica jazz (Jazz and wine), sia autoctona sia straniera, dalla letteratura alla musica liturgica. La rassegna 2020 “RECONDITE ARMONIE – Oltre i Confini” è questo.

Il prossimo concerto è previsto per venerdì 2 ottobre a Bra, alle ore 21 presso l’Oratorio di Santa Chiara con “dialogo a due clavicembali”. Sul palco, Angela Lazzaroni e Chiara Nicora.

J.S. Bach Concerto per 2 clavicembali BWV 1060 in do minore

W.F. Bach Concerto a due clavicembali concertati in fa maggiore

G. Piazza Sonata in fa maggiore a due clavicembali

G.B. Lucchinetti Concerto a due clavicembali in sib maggiore

J.L.Krebs Concerto per due clavicembali in la minore

J.C. Bach Sonata in sol maggiore per due clavicembali

CHIARA NICORA. Diplomata in pianoforte con il massimo dei voti, e successivamente in clavicembalo, si perfeziona poi con S. Perticaroli, A. Lonquich, L. Romanini e M. Mika. E per la musica barocca con L. Alvini, C. Banchini, R. Gini, M. Henry, E. Fadini. Svolge attività concertistica sia come pianista che come cembalista collaborando con vari gruppi e orchestre da camera quali Milano Classica, I Solisti di Pavia, l’Ensemble concertante d’archi della Scala L’orchestra Vivaldi, L’orchestra Cameristica di Varese, con cui ha suonato in varie città italiane ed estere anche in qualità di solista. Ha collaborato con E. Dindo, P. Borgonovo, F. De Angelis, F. Biondi, O. Dantone, C. Chiarappa, M. Fornaciari, M. Mecelli, B. Cavallo e ha suonato in duo con L. Alvini. Ha inciso per le case discografiche Bongiovanni, Brilliant, Map e Frame suonando su strumenti originali. Si è laureata in discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo (DAMS) presso l’Università di Bologna conseguendo il massimo dei voti e la lode. Ha conseguito il diploma in Musicoterapia presso “la Cittadella” di Assisi. Ha pubblicato il libro: La musica degli angeli. Un itinerario musicale nelle chiese di Varese e nelle cappelle del S. Monte, ed. Benzoni e Guido Cagnola, collezionista e critico d’arte ed. Morcelliana. E’ docente presso il Conservatorio di Novara.

ANGELA LAZZARONI. Milanese, si è diplomata in pianoforte studiando con Luisella Minini alla Civica Scuola di Musica di Milano, ed in clavicembalo al Conservatorio “G.Verdi” sotto la guida di Mariolina Porrà . Vincitrice in duo di concorsi internazionali e nazionali, ha tenuto numerosi concerti, sia come solista che in duo, trio e in varie formazioni cameristiche, suonando anche per enti importanti, come “Festival internazionale Mozart” di Rovereto, “La Società dei Concerti”, “Serate Musicali”, “Gioventù Musicale d’Italia”. Ha collaborato come pianista accompagnatrice con importanti musicisti (Gulli, Jokanovic, Meloni,e altri) in varie masterclass e col Teatro alla Scala. Si è perfezionata in pianoforte col pianista polacco Marian Mika, in clavicembalo con Ottavio Dantone, Nicola Reniero ed Emilia Fadini. Come clavicembalista ha collaborato con molte orchestre (Archi della Scala, Festival Internazionale di Brescia e Bergamo, Pomeriggi Musicali, Nuova Cameristica, Orchestra Verdi, Milano Classica ecc.), anche come solista. Dirige la scuola di musica Accademia Ambrosiana di Milano, dove insegna pianoforte, ed è piano accompanist nella classe di canto del soprano Patrizia Zanardi all’università americana IES abroad.

I concerti saranno preceduti da una breve lettura meditativa e hanno la partnership dell’attuale ditta organaria Vegezzi Bossi – Brondino, con i quali si propone la valorizzazione delle squisitezze foniche degli strumenti, storici e moderni sul nostro territorio, realizzati dalla dinastia Vittino-Vegezzi-Bossi di Centallo (CN), in 450 anni di esperienza liutaria.

Un ringraziamento a

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione generale spettacolo dal vivo

Regione Piemonte

Collegium Artium

Fondazione CRTorino – Fondazione CRSavigliano – Fondazione CRCuneo

Città di Saluzzo e Savigliano

Consulta Culturale Savigliano

INFO E PRENOTAZIONI PER SPETTACOLI MUSICALI 393 6899470 – 335 5299411

Ufficio Stampa: DR Comunicazione Media Press – Linkedin: Roberto Isidori

Tel. 333/430.97.09 – eventistampa@gmail.com