Quantcast

Frana al bivio di Prato Nevoso: domani il sopralluogo della Provincia

Il consigliere provinciale Pietro Danna: "I nostri tecnici si recheranno sul posto per verificare una soluzione più radicale del problema"

Lunedì 24 agosto 2020, per la quinta volta negli ultimi dieci anni, una frana di considerevoli dimensioni si è staccata all’altezza del ponte dei Bergamini, nel territori comunale di Frabosa Sottana, poco dopo il bivio tra Prato Nevoso e Artesina.

Fortunatamente lo smottamento non ha provocato danni a persone e/o veicoli, ma la situazione rimane delicata, dal momento che si ripalesa ogniqualvolta si verifichino acquazzoni di elevata intensità.

Come ricordavamo ieri nel nostro articolo e come sottolinea quest’oggi la Provincia di Cuneo in una nota stampa ufficiale, “la zona coinvolta è da tempo all’attenzione dei nostri tecnici, che qui hanno ricostruito e messo in sicurezza il ponte dei Bergamini nel 2016 e che monitorano costantemente l’area, perché ritenuta particolarmente critica dal punto di vista geomorfologico a causa della presenza di profondi avvallamenti e scoli in cui si incanala l’acqua piovana. I lavori svolti dalla Provincia in questi ultimi anni sono serviti a migliorare il quadro generale, ma il problema non è ancora risolto”.

Dichiarazioni alle quali hanno fatto seguito quelle del consigliere provinciale delegato, Pietro Danna: “Come Provincia siamo intervenuti subito con i nostri tecnici e incaricando una ditta per lo sgombero dei detriti e la messa in sicurezza della strada. Il traffico è stato ripristinato dapprima a una sola corsia e poi su tutta la carreggiata. Il problema ci è noto, perché il rio che ha provocato il dissesto raccoglie un consistente bacino d’acqua proveniente, a monte, da Prato Nevoso. Mercoledì (domani, ndr) ci sarà un sopralluogo dei nostri tecnici anche per verificare una soluzione più radicale del problema”.