Cuneo vieta il consumo di alcolici in alcune zone della città

Il sindaco Borgna: "“La sicurezza e il decoro urbano servono anche a tutelare le persone più fragili. Quando le persone non arrivano da sole a comportarsi con buon senso, servono delle regole e delle sanzioni"

Più informazioni su

E’ stata firmata questa mattina (mercoledì 12 agosto) l’Ordinanza contingibile ed urgente n. 481 che vieta il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche su area pubblica e assoggettata ad uso pubblico.

“La sicurezza e il decoro urbano servono anche a tutelare le persone più fragili – commenta il Sindaco Federico Borgna -. Quando le persone non arrivano da sole a comportarsi con buon senso, servono delle regole e delle sanzioni. In alcune aree del territorio comunale il comportamento scorretto di pochi stava rischiando di mettere in difficoltà la civile convivenza con chi in queste aree vive e lavora. Era necessario intervenire, soprattutto per tutelare le persone più fragili e penso in particolare alle persone sole e agli anziani”.

L’Ordinanza, valida 24 ore su 24 a partire da giovedì 13 agosto, vieta il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e in qualsiasi contenitore su aree pubbliche o assoggettate ad uso pubblico, ad esclusione dei locali di somministrazione di alimenti e bevande di cui alla Legge Regionale 29 dicembre 2006 n. 38 e dei loro dehors.

Il divieto interessa l’area ricompresa nel perimetro delle seguenti vie:

  • Via Coppino (da Corso Monviso a Corso Nizza)
  • Corso Nizza (da Via Michele Coppino a Via Felice Cavallotti)
  • Via Felice Cavallotti (da Corso Nizza a Corso IV Novembre)
  • Piazzale della Libertà, compreso Corso Monviso fino a Via Michele Coppino e Corso IV Novembre fino a Via Felice Cavallotti

L’Ordinanza sarà vigente in via sperimentale fino al 31 ottobre 2020; durante questo periodo verrà valutata l’efficacia e deterrenza in vista del periodo successivo a fronte del quale, all’occorrenza, potranno essere adottati specifici correttivi.

Più informazioni su