Quantcast

Covid, focolaio al “Billionaire” di Flavio Briatore: 6 positivi e oltre 50 dipendenti in quarantena

Soltanto pochi giorni fa l'imprenditore cuneese in un'intervista dichiarava: "Il divertimento estivo non ha fatto danni, piange il cuore vedere un'economia trucidata così da gente che non ha mai fatto niente nella vita"

Le dichiarazioni rilasciate appena sette giorni fa a “La Stampa” – lette oggi – sembrano essere accompagnate dall’eco della beffa: “Il divertimento estivo non ha provocato tutti questi danni”. Il riferimento era alla diffusione del Coronavirus e a parlare era l’imprenditore cuneese Flavio Briatore, che aveva decisamente digerito male l’ordinanza ministeriale relativa allo stop alle attività di ballo nelle discoteche e nei locali all’aperto.

I danni nominati da Briatore sono arrivati in queste ore, perché proprio in Costa Smeralda sono stati scoperti nuovi focolai di Covid-19 e anche il suo locale, il celebre “Billionaire”, non è uscito indenne da questa “ondata”: 6 casi di positività rilevati fra dipendenti e ospiti, come spiegano dall’Unità di Crisi della Regione Sardegna.

L’ufficio stampa del “Billionaire” ha rilasciato una nota stampa ufficiale nella quale si dichiara che una cinquantina di dipendenti è in auto-isolamento dopo i casi di positività accertati su alcuni lavoratori stagionali, con i quali sono stati a contatto. Sebbene siano tutti asintomatici, per correttezza i nostri dipendenti si sono auto-isolati e con grande senso di responsabilità da parte di tutti si stanno seguendo le procedure previste. Tutti si trovano negli alloggi messi a disposizione per la stagione, sono assistiti e c’è chi si occupa di assecondare ogni loro necessità”.

Situazione, quest’ultima, che perdurerà sino all’esecuzione dei tamponi (57) da parte dell’azienda sanitaria locale e all’arrivo del loro esito.

Ricordiamo che il “Billionaire” non era fruibile dal 17 agosto scorso, quando Flavio Briatore, polemicamente, ne aveva annunciato in anticipo la chiusura per via delle restrizioni governative alla movida:Piange il cuore vedere un’economia trucidata così da gente che non ha mai fatto un c*zzo nella vita”, era stato il suo commento. I fatti, tuttavia, non paiono dargli ragione…