Quantcast

Coumboscuro Centre Prouvençal propone la camminata da Coumboscuro a Rocho de l’Estelo

8 agosto: percorso di land art tra arte, musica, teatro, poesia e paesaggio alpino

La draio de l’Estelo / il cammino di Rocca Stella” è occasione originale per scoprire artisti e opere delle valli cuneesi in un contesto alpino di grande suggestione. L’iniziativa promossa da Coumboscuro Centre Prouvençal, comune di Monterosso Grana, Banca di Caraglio, Tino Paiolo – fattorie di montagna.

La giornata di sabato 8 agosto, inizia alle ore 15,00 a  Sancto Lucio de Coumboscuro.

Qui Mario, Michelangelo e Marco Tallone accoglieranno i visitatori nella sala esposizioni dove è ospitata la rassegna “Ensem – lessico famigliare”, che li vede per la prima volta protagonisti insieme. Quindi partenza sui sentieri della Coumboscuro per scoprire gli artisti dell’edizione 2020, dedicata al poeta / scultore locale Peire Rous (allievo di Bernard Damiano e fondatore dell’Ateìe d’art Coumboscuro). Novità di quest’anno è la partecipazione degli attori del Teatre Coumboscuro che, in provenzale ed in italiano, che con interventi di diversa intensità drammatica faranno da corollario agli incontri con gli artisti presenti sul percorso di land art.

In borgata Ougìe/Oggeri l’opera “La gent de Peire Rous” di Valerio Cervelli, volti e mascheroni su grandi tele di iuta, un omaggio al lavoro dello scultore-poeta. Poco oltre in frazione “Bounaio”, l’incontro con Lucio Maria Morra e Astrid Fremin sotto le fronde dell’opera “Grand fau – Grande faggio”. In borgata “Rous Soutan”dove è nato Peire Rous, “La fenestro de Peire”di Corrado e Patrizia Odifreddi commentano così la loro installazione”: In frazione Rous Soubiran l’opera “Caos/Anticaos” sarà svelata, accanto al forno della borgata, da Francesco Segreti e Marzia Barabin. Quindi ultima tappa che si raggiunge con la salita al “Piloun de Rocho de l’Estelo – Pilone di Rocca Stella” dove si scoprirà il monumentale “Pastore a tre gambe” del noto artista valdostano Dorino Ouvrier.

Dalle ore 19.00 ad accogliere i camminatori ci sarà il geologo Sergio Torterolo, che farà scoprire il paesaggio alpino delle Alpi occidentali, approfittando della “lavagna naturale” con vista che si allarga a 360° dal Monviso alla pianura, alle Marittime. Seguirà la “merenda sinoira” con musica, liriche e prodotti offerti dall’azienda agricola “Tino Paiolo – fattorie di montagna”, le cui mandrie pascolano queste alte quote. Specialità tutte da gustare: castelmagno, nostrale, toma, “Muretino”, “Fusta”, “Tonda”…

INFORMAZIONI PRATICHE

Il percorso è agevole, adatto ad ogni escursionista abituato a  muoversi sui sentieri. Munirsi di scarponi ed equipaggiamento da montagna. Si consiglia di portare un cambio di vestiti più pesanti, vista la permanenza in quota, un eventuale k-way e una torcia per il ritorno.

PER INFO e PRENOTAZIONI

Coumboscuro Centre Prouvençal – 0171.98707 – 349.6774516 – info.coumboscuro.org – www.coumboscuro.org