Quantcast

Saluzzo scelta per un documentario sul settore agricolo

L'agenzia Onu "Ilo" sta realizzando un documentario su criticità ed eccellenze del settore agricolo nell'ambito del progetto "Dignità in campo"

Saluzzo. Il sindaco Mauro Calderoni è fra i protagonisti di un documentario su criticità ed eccellenze del settore agricolo, realizzato nell’ambito del progetto “Dignità in campo” dell’agenzia Onu “Ilo” di Torino, il settore delle Nazioni unite che si occupa di problematiche legate al lavoro e che ha una sede anche a Torino, dove si trova il Centro internazionale di formazione.

Calderoni lo scorso venerdì pomeriggio, 24 luglio, in corso Italia ha risposto alle domande del funzionario «Ilo» Massimiliano Leone che con la sua troupe ha visitato anche altre realtà della zona, prima del trasferimento a Roma e quindi a Siracusa, città siciliana al centro di un importante distretto agricolo. Saluzzese e Siracusano sono le due aree a livello italiano su cui l’agenzia Onu ha deciso di concentrare l’attenzione con questo progetto.

“Ho cercato di rappresentare – dice il primo cittadino – gli sforzi e il lavoro che la nostra comunità da anni porta avanti per affrontare l’accoglienza degli stagionali della frutta, insieme a tanti altri attori come i sindacati, il terzo settore, le associazioni di categoria, le forze dell’ordine. Nonostante il grande lavoro, rimangono delle criticità, ma è giusto che quanto di buono è stato realizzato sia divulgato, studiato e dibattuto”.

E’ stata l’occasione per ribadire – aggiunge – anche di fronte alla telecamera dell’”Ilo” quanto sostengo da tempo: servono modifiche alle leggi in vigore per regolamentare le centinaia di migliaia di braccianti di origine straniera che sono in Italia da tempo e che si muovono per la Penisola alla ricerca di ingaggi temporanei in agricoltura, uscendo dalla logica propagandistica del pericolo di invasione“.

Hanno risposto alle domande di Leone, fra i tanti, anche gli imprenditori frutticoli Michele Ponso e Piero Abello.

Terminate le riprese in città, la troupe dell’”Ilo” ha in programma interviste a Roma al Ministero del Lavoro e, subito dopo, nel Siracusano.

Il documentario sarà montato nel giro di qualche settimana e dovrebbe essere pronto per la proiezione per l’autunno.