Rifreddo, diciottenni protagonisti della festa patronale di San Luigi

I diciottenni hanno ricevuto dal sindaco Cesare Cavallo il classico sonetto

Nonostante la scure delle misure anti Covid-19 si sia abbattuta anche sui festeggiamenti patronali rifreddesi in onore di San Luigi facendo annullare molte delle classiche iniziative musicali e culinarie i rifreddesi hanno comunque organizzato la loro festa. Protagonisti sono stati gli appuntamenti religiosi, la consegna del sonetto ai 18enni ed il grande Luna park in piazza della Vittoria.

E’ stata, infatti, buona la partecipazione alla solenne S. messa domenicale in onore di San Luigi Gonzaga ed anche alla, immeditamente successiva, consegna della dedica ai diciottenni.

Un bel momento in cui il sindaco Cesare Cavallo dopo aver, come da tradizione, tracciato il bilancio annuale della comunità Rifreddese ha consegnato ad ogni neo maggiorenne un attestato che ricorda la loro volontà di essere protagonisti della festa patronale rifreddese. Bene è andata anche lunedì benedizione degli autisti e dei veicoli del lunedì così come c’è stata una discreta presenza presso le attrazioni del Luna Park.

“Certo è stato un San Luigi diverso ed in tono minore – ha commentato il primo cittadino – però siamo contenti di essere comunque riusciti ad organizzare la nostra festa patronale ed a consentire almeno ai più piccoli di divertirsi. Il fatto poi che i 18enni proprio in questo anno difficile abbiamo voluto essere i priori della festa ci fa ben sperare per il futuro”.