Quantcast

Libri cartacei o e-book reader per le letture dell’estate?

Estate, vacanze e più tempo da poter dedicare alle letture. Ma cosa preferiscono gli italiani tra i libri tradizionali e i lettori di e-book?

Più informazioni su

Aumenta l’interesse degli italiani per gli e-book reader, interesse che quest’anno è aumentato in media del 79.5%. E’ quanto emerge dai dati raccolti da  Idealo, la società tedesca che offre un servizio di comparazione che consente agli utenti di confrontare i prezzi su una gamma di prodotti di centinaia di negozi. Dall’analisi di Idealo emerge che ciò che spinge la maggior parte dei lettori a scegliere il formato digitale rispetto al libro cartaceo è la comodità, in particolare quando si è in movimento o si parte per una vacanza (51,1%).

Il 55% degli intervistati ha tra l’altro dichiarato di aver letto più libri in formato digitale durante il lockdown. Si tratta di una tendenza tanto netta che ormai il 62,8% del campione dichiara di preferire un supporto digitale – per il 46,1% proprio l’e-book, per il 9% il tablet e per il 7,7% lo smartphone – al libro di carta, che si deve accontentare del 37,2% delle preferenze e di uno zoccolo duro del 4,4% di appassionati che non rinuncerebbe al piacere di sfogliare le pagine di carta.

Se il libro elettronico sembra interessare in modo uguale a donne e uomini, le intenzioni di acquisto registrate dal portale italiano di Idealo mostrano come le fasce di età più orientate verso questo tipo di device siano i giovani tra i 25 e i 34 anni (23,9%) seguiti dai 35 – 44enni (22,3%) e dai 45 – 54enni (21,6%).

Scelte a parte, resta il fatto che in Italia si continua a leggere poco, anche se i dati riferiti dall’Istat relativamente all’ultimo anno rilevato, il 2017, mostrano un leggero aumento. 4 italiani su 10 leggono almeno un libro l’anno e resta il primato delle donne sugli uomini, visto che leggono di più.

Più informazioni su