La Boutique dell’acqua entra in casa Cuneo Volley

La nuova Start up di vending machine legata all’acqua minerale partner del Club biancoblu

Una nuova collaborazione in casa Cuneo Volley, la neo inaugurata start up cuneese specializzata nella distribuzione di acque minerali, La Boutique dell’Acqua.

Decisamente una new entry; l’Azienda sponsor, infatti, è presente da appena due mesi in Via Savona n.77 nella zona artigianale di Borgo S.Giuseppe.

Un’importante partnership con il primo punto vendita self service del Nord Italia dedicato esclusivamente all’acqua.

Gian Maria Barazzotto, Responsabile del punto vendita insieme a Enrico Rinaldi: “La nostra è una start up nata da un’idea di più persone operanti in diversi settori del mondo imprenditoriale che si inserisce nel settore, sempre più in crescita, delle “vending machine”. Crediamo molto nello sport come veicolo di diffusione, anche perché vendiamo un prodotto usato da tutti gli atleti e da tutte le famiglie, ma soprattutto siamo convinti che fare rete sul territorio sia una prerogativa di crescita. Inoltre, ci siamo ritrovati in molti aspetti del progetto Cuneo Volley, che hanno portato alla decisione di intraprendere quest’avventura insieme”.

Una grande novità dal punto di vista commerciale, che rivoluzionerà le abitudini di acquisto dei consumatori. La Boutique dell’Acqua è disponibile h24 per ogni tipo di fornitura di cui i Cuneesi hanno bisogno: fardelli delle migliori marche, diversi formati e offerte convenienti. Inoltre, chi sceglierà il pagamento elettronico con Satispay otterrà un ulteriore sconto del 20% in cash back. Un occhio di riguardo viene riservato anche all’ambiente, grazie alla presenza di acqua in bottiglie di vetro, oltre alle classiche confezioni in pet, da 2 litri, 1,5 litri e 0.5 litro. Durante gli orari di apertura i consumatori troveranno un addetto pronto a caricare direttamente nel bagagliaio delle auto l’acqua acquistata, invece, negli orari di chiusura si potrà usufruire di un comodo servizio di self service. Anche in quest’ultimo caso l’attenzione al consumatore viene prima di tutto, infatti, sarà possibile parcheggiare in prossimità del portale di erogazione, in modo da ridurre completamente il trasporto di pesi per lunghi tratti.