Quantcast

Il Buongiorno di Cuneo24

Nel 1995 l'indice Nasdaq chiude sopra i 1 000 punti per la prima volta

Cuneo. Il sole è sorto alle 5:57 e tramonta alle 21:15. Durata del giorno quindici ore e diciotto minuti.

Santi del giorno
Sant’Alessio, mendicante, è il protettore di mendicanti e portieri.
Beata Carlotta della Resurrezione, martire.
San Generoso, martire e vescovo di Tivoli.

Avvenimenti
1962 – Test nucleari: l’esplosione di prova Little Feller I diventa l’ultima detonazione di prova nell’atmosfera nel Nevada Test Site.
1968 – Il musical animato “Yellow Submarine”, con protagonisti i Beatles e basato sulla loro musica, esce nelle sale cinematografiche inglesi. Il film utilizza un tipo di animazione molto lontana dal realismo, dipingendo paesaggi psichedelici, decisamente in contrasto con il classico stile Disney che al momento è il più popolare.
1976 – In occasione della cerimonia di inaugurazione della XXI edizione dei giochi olimpici svoltisi a Montreal in Canada, la RAI si vestì di colori e la gran maggioranza degli italiani si radunò davanti alle vetrine dei negozi di elettrodomestici per riempirsi gli occhi di quei colori anche se insinceri che non potevano essere visti.
1995 – L’indice Nasdaq chiude sopra i 1 000 punti per la prima volta.

Nati in questo giorno
Andrea Mandorlini – E’ un ex calciatore di Inter (campione d’Italia 88/89, Supercoppa italiana 1989 e Coppa UEFA 90/91) e Udinese. Da allenatore guida, tra le altre, Bologna, Siena, Sassuolo e Cluj, dove nel 2010 vince il campionato rumeno. Dalla stagione 2010/11 siede sulla panchina dell’Hellas Verona, che nel campionato 2013/14, dopo due promozioni, guida in serie A. La squadra scaligera torna così nella massima serie dopo un digiuno lungo 11 anni, concludendo la stagione al decimo posto e al tredicesimo in quella successiva. Il 30 novembre 2015 viene esonerato, dopo un inizio di campionato disastroso che si concluderà con la retrocessione in B. Dal 19 febbraio al 10 aprile 2017 è il tecnico del Genoa. Dal 24 aprile 2018 al 4 novembre 2018 allena la Cremonese in serie B. Dal 20 gennaio 2020 torna al Padova, trovando in rosa il figlio Matteo. Compie 60 anni.
Donald Sutherland – E’ da oltre quarant’anni protagonista come attore cinematografico (ha all’attivo oltre 180 film), televisivo e teatrale. Raggiunge la popolarità negli anni Settanta, specializzandosi nel ruolo del “cattivo e cinico” come nel film M*A*S*H di Robert Altman. Nello stesso periodo è scritturato da grandi registi italiani, del calibro di Fellini e Bertolucci, rispettivamente nelle pellicole Il Casanova e Novecento. Da giugno 2013 è tra i protagonisti della serie televisiva poliziesca Crossing Lines, trasmessa su Rai 2. Nello stesso anno figura nel cast di “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore e del fantascientifico Hunger Games: La ragazza di fuoco, di cui interpreta anche i due sequel. Nel 2017 riceve il premio Oscar alla carriera. Compie 85 anni.

Eventi sportivi
1994 – L’Italia seconda ai Mondiali mondiali di calcio, gli ultimi con la partecipazione di 24 nazionali, organizzati nella patria del football americano e del baseball. Il girone dell’Italia, con Messico, Irlanda e Norvegia si conclude con tutte le squadre a 4 punti. Gli azzurri sono comunque terzi e si qualificano al turno successivo solo grazie al quarto posto nella classifica delle terze classificate. Negli ottavi di finale l’avversario è la Nigeria, vincitrice del proprio girone (Bulgaria, Argentina e Grecia), che l’Italia piega per 2 a 1, dopo i tempi supplementari e con una doppietta di Roberto Baggio. I due Baggio (l’altro è Dino) sono gli autori delle reti che consentono ai ragazzi di Arrigo Sacchi di eliminare con un altro 2 a 1 la Spagna. La semifinale vede l’Italia prevalere ancora per 2 a 1 sulla Bulgaria con altri due gol del “divin codino”. Nella finale del 17 luglio, in uno stadio con quasi 100.000 spettatori, gli avversari sono, 24 anni dopo Mexico ’70, i brasiliani che, dopo 120 minuti a reti inviolate, vincono ai rigori per 2 a 3. Vanno a segno Albertini ed Evani, sbagliano Baresi, Massaro e Roberto Baggio. “E naturalmente è una conclusione che ci lascia con grande amarezza, gli azzurri non meritavano di perdere così, ai calci di rigore” è la chiosa del telecronista Bruno Pizzul che ben rappresenta la delusione provata dai milioni di tifosi al tiro fuori e alto di Baggio.

Proverbio/Citazione
Luglio e agosto, piccioni arrosto.
“Ritengo che proprio questa speciale combinazione di capacità, versatilità e passione sia stato il mio dono più prezioso e memorabile al pubblico e alla musica che ho interpretato e per quello voglio essere ricordata.”Milva