Farigliano, processione al Santuario di Mellea ai tempi del coronavirus foto

"Una 277esima processione cui non ha potuto fisicamente partecipate tutta la popolazione causa la straordinaria situazione di emergenza che stiamo ancora vivendo, ma cui siamo certi ha partecipato spiritualmente chiunque abbia potuto"

Farigliano. L’amministrazione comunale di Farigliano ha voluto tenere fede al voto di recarsi in processione al Santuario di Mellea la prima domenica di luglio di ogni anno.

Questo voto fu stabilito in una deliberazione del Comune di Farigliano del 16 febbraio 1796 in cui il sindaco, i consiglieri e il podestà dichiararono che Farigliano fu salvata dall’invasione delle truppe rivoluzionarie francesi, che invece avevano invaso e distrutto molti paesi circostanti, grazie alla speciale protezione della Vergine Maria di Mellea.

“Quella di oggi, domenica 5 luglio, è stata una 277esima processione cui non ha potuto fisicamente partecipate tutta la popolazione causa la straordinaria situazione di emergenza che stiamo ancora vivendo, ma cui siamo certi ha partecipato spiritualmente chiunque abbia potuto” il commento dell’amministrazione comunale.