Da “parroci emeriti” a “Cappellani di sua Santità”

Tre parroci emeriti della Granda insigniti dell'onorificenza di "Cappellano di sua Santità" su proposta del vescovo di Cuneo e Fossano Piero Del Bosco

Nella cerimonia tenutasi ieri pomeriggio nel vescovado di Cuneo, oltre all’84enne don Romano Fiandra sono stati insigniti del titolo onorifico di “Cappellano di Sua Santità” anche don Giorgio Ghibaudo, 94 anni e don Francesco Silvestro, 92. L’onorificenza pontificia è stata consegnata ai tre anziani prelati dal vescovo di Cuneo e Fossano Piero Delbosco che aveva richiesto personalmente l’onorificenza per i tre “parroci emeriti”.

Con l’istruzione “Ut sive sollicite” del 31 marzo 1969, la Segreteria di Stato della Santa Sede, con autorizzazione di Papa Paolo VI, dichiarò che il cappellano di Sua Santità ha il titolo di Reverendo Monsignore e può essere distinto dagli altri preti a motivo delle sue vesti: della veste talare nera con occhielli, bottoni, bordi e fodera viola e fascia di seta paonazza.