Quantcast

Alla fine paga Grillo

Si è defilato il rottamatore sanremese che si era offerto di recuperare a sue spese i rottami della Chevrolet con la quale Beppe Grillo aveva avuto un grave incidente nel dicembre del 1981 così toccherà al leader dei 5Stelle accollarsi i costi della rimozione

Il rottamatore sanremese che si era offerto di rimuovere a sue spese i rottami della Chevrolet di Beppe Grillo, ancora dimenticati a Limone Piemonte, all’inizio della via del Sale, sul luogo dell’incidente occorso al comico genovese nel dicembre di quasi quarant’anni fa, dopo aver guardato meglio le fotografie riportate da diversi quotidiani ha deciso di fare marcia indietro considerando i rottami in questione solamente poche lamiere contorte e quindi non remunerativi.

Così toccherà all’ispiratore del Movimento 5Stelle, che al tempo dell’incidente che costò la vita ai tre componenti della famiglia di suoi amici, tra cui un ragazzino di 9 anni, era solamente un affermato comico, accollarsi le spese, così come aveva già garantito nel corso di una telefonata con il sindaco di Limone Massimo Riberi, da cui era partita la sollecitazione affinché quei rottami venissero rimossi in quanto costituiscono un pericolo per le molte persone che si recano sul posto, incuriosite dalla storia che rappresentano.

La prossima settimana dovrebbe essere quella giusta per la rimozione e poi toccherà a Grillo saldare il conto e chiudere così una pagina triste di cui rimaneva la testimonianza di pochi rottami.