Quantcast

Una bottiglia di 958 Santero dedicata all’associazione Le Nuvole foto

Il signor Gianfranco Santero: "Come azienda e come famiglia siamo felici di condividere questo tratto di strada con i ragazzi de Le Nuvole che sono ragazzi speciali ai quali dobbiamo un’attenzione speciale e continua"

Busca. Conosciamo l’associazione Le Nuvole e le loro diversificate e innumerevoli iniziative ed attività.

L’ultima in ordine di tempo è nata durante la quarantena grazie all’instancabile presidente Isabella Berardo che non ha mai lasciato soli i ragazzi durante il periodo di lock-down.

Isabella ci racconta come è nata la collaborazione con Santero. “Come tutti i progetti più belli, questo è nato quasi per caso. Purtroppo come tutti ben sanno stiamo uscendo da un periodo molto triste di pandemia e di reclusione in casa per più di 60 giorni. I ragazzi sono stati catapultati dall’uscire sempre al dover stare sempre chiusi in casa, periodo difficilissimo per loro. Io e Davide, corresponsabile del gruppo, per riuscire a stare il più vicino possibile ai ragazzi abbiamo deciso di dare loro 1/2 compiti al giorno da eseguire ed inviarci a fine giornata su whatsapp. Navigando su Facebook un giorno mi è apparso un progetto indetto dalla Santero dove i bambini dovevano disegnare una bottiglia della loro bibita analcolica,così questo è stato uno dei compiti dati alle nuvolette. I ragazzi si sono impegnati tantissimo, facendo dei bei lavori, alla fine della giornata noi del direttivo abbiamo deciso di mandarlo alla ditta, ricevendo un sacco di complimenti e la pubblicazione sulla loro pagina Facebook. Così è iniziata la collaborazione con loro.”

Continua il racconto: “Vedendo i ragazzi così felici di disegnare questa bottiglia, ci è venuta l’idea che questo progetto avrebbe potuto avere un proseguo, anche perché noi collaboriamo con l’associazione i Colori della Gioia di Sanremo la cui presidentessa è Gioia Lolli, una bravissima pittrice che espone alla biennale e nel 2019 ha avuto anche una menzione dal critico d’arte Sgarbi.”

In cosa consiste il progetto? “Il progetto consiste nel disegnare una bottiglia sul mondo sociale. Non vi sveliamo tutto però la bottiglia rappresenterà l’unione tra i ragazzi speciali e tutto il mondo che li circonda attraverso uno stupendo abbraccio. Speriamo possa piacere.”

Con quali obiettivi? “Il nostro obiettivo principale è il far capire a tutti che la vita è stupenda e va vissuta e amata al 100% come lo fanno i nostri ragazzi attraverso un abbraccio enorme.”

Come state promuovendo il progetto?Una volta studiata l’idea insieme alla nostra pittrice, io e Davide siamo andati a promuovere il tutto alla ditta Santero nella figura di Gabriel Chiriches, sperando in una risposta positiva del signor Gianfranco Santero, presidente della ditta. Il signor Gabriel è stato molto gentile con noi e dopo pochi giorni è arrivato l’ok dal presidente, con una felicità immensa da parte di tutti noi. Stiamo cercando di promuoverlo attraverso articoli e servizi televisivi, con la speranza che questo progetto arrivi al cuore delle persone.”

Avete già portato avanti progetti del genere? “In realtà ci siamo già avvicinati al mondo vitivinicolo, grazie a Gioia Lolli che ha disegnato in passato delle etichette per la cantina Giribaldina di Asti e che ha deciso di devolverci parte del ricavato.”

Cosa stanno vivendo i ragazzi questa iniziativa? “Sono elettrizzati perché per loro è qualcosa di unico. Il vino Santero loro lo hanno visto nei loro programmi televisivi preferiti da Domenica In al Grande Fratello Vip, nelle serate di Miss Italia nel Mondo, durante le partite di serie A e Coppa e avere quella bottiglia con il loro disegno è qualcosa di unico e speciale.”

Prospettive di ampliamento dell’iniziativa? “Quando si inizia un progetto si spera sempre in un proseguo, questo però non dipenderà solo da noi, ma soprattutto dalla ditta.”

Avete un motto? “Il gruppo le nuvole è una grande famiglia che si vuole un mondo di bene e fino quando ci sarà l’amore a regnare tra di noi nulla sarà irraggiungibile o almeno quasi.”

Dalla Santero hanno dichiarato che ad averli convinti sono stati i progetti di assistenza e integrazione dei ragazzi de Le Nuvole, un argomento più che valido. Da sempre 958 Santero è sensibile ai temi sociali e di soccorso alla comunità e ai soggetti con più fragilità. Non è solo una questione di filosofia aziendale, ma anche di sensibilità della famiglia Santero. Produrremo una bottiglia del nostro 958 Santero Extra Dry con etichette progettate dai ragazzi di Le Nuvole che, in questo modo, avranno visibilità e comunicazione. Gli obiettivi dell’iniziativa sono di fornire un supporto di comunicazione e condivisione ai progetti di assistenza e socialità in favore delle persone adulte diversamente abili che non sempre possono accedere a strutture di assistenza.

“Per noi di 958 Santero e per la famiglia Santero nessuno dovrebbe stare ai margini della società moderna che tutti vogliamo costruire. I ragazzi di Le Nuvole ci sembrano sulla strada giusta” ci tiene a sottolineare Gabriel Chiriches, responsabile commerciale Italia dell’azienda. La promozione avverrà attraverso i social e i canali di comunicazione di 958 Santero.

Alla domanda riguardante eventuali progetti futuri comuni la risposta lascia ben sperare: “958 Santero è sempre disponibile a supportare azioni di solidarietà che siano valide e al servizio della comunità.”

Conclude il signor Gianfranco Santero: “Come azienda e come famiglia siamo felici di condividere questo tratto di strada con i ragazzi de Le Nuvole che sono ragazzi speciali ai quali dobbiamo un’attenzione speciale e continua”.