Quantcast

Indagati responsabile sanitario e amministrativo dei “I Glicini” di Bra

La Procura della Repubblica di Asti sta indagando sulle morti di alcuni pazienti ricoverati in Rsa dell'astigiano e del cuneese. Indagati il responsabile sanitario e quello amministrativo della residenza per anziani "I Glicini" di Bra

La procura della Repubblica di Asti ha aperto sei fascicoli allo scopo di far luce sulle morti che sono state registrate in alcune residenze per anziani dell’astigiano e del cuneese, durante l’emergenza covid-19. Le indagini, che sono state affidate al Nas, sono guidate dal procuratore aggiunto Vincenzo Paone con il collega Davide Lucignani.

In cinque casi i fascicoli aperti sono contro ignoti, senza indagati e senza ipotesi di reato. Il sesto caso riguarda la morte di un’anziana che era ospite della residenza “I Glicini” di Bra e sono stati indagati il responsabile sanitario e quello amministrativo della struttura, per i quali il reato contestato è quello di  omicidio colposo. L’autopsia sull’anziana è stata effettuata presso all’ospedale di Abbiategrasso dal quale sono attesi i risultati che sono fondamentali per le indagini in corso. Secondo i magistrati inquirenti ai “I Glicini” erano stati rilevati elementi che avevano costretto la procura ad approfondire le verifiche dato che: “Erano emersi un quadro di inadempienze e inosservanza di disposizioni e norme di sicurezza, e profili di colpevolezza”.