Il Barolo e lo Champagne

Per la Cantina Giovanni Rosso di Serralunga, tra i vigneti patrimonio Unesco, la ripartenza avviene col botto grazie all'importazione esclusiva in Italia dello Champagne Le Mesnil.

Pronti, via! E la ripartenza della Cantina Giovanni Rosso di Serralunga, tra i vigneti patrimonio Unesco, avviene col botto, è il caso di dirlo, grazie all’importazione esclusiva in Italia dello Champagne Le Mesnil.
“Questa è una scelta soprattutto di terroir – spiega Davide Rosso – oltre che un forte segnale per ripartire con ottimismo, positività e voglia di fare. Così abbiamo puntato in alto, intercettando il simbolo di un grande territorio, l’Union des Propriétaires Récoltants di Les Mesnil-sur-Oger, meglio conosciuta come Champagne Le Mesnil”.
Non si è trattato di un’iniziativa presa con leggerezza, perché prima di dare il via all’operazione della ultracentenaria cantina di Serralunga, Davide Rosso ha assaggiato per anni di vini Le Mesnil e si è confrontato con partner, staff e amici.
“Optando per questa collaborazione – spiega Alessio Canepa, responsabile commerciale per l’Italia -, abbiamo ovviato ad entrambe le problematiche dei piccoli Récoltants (piccoli produttori, ndr): la costanza qualitativa, e la disponibilità di prodottoQui a Le Mesnil-sur-Oger tutte le vigne dalla casa sono Grand Cru”.