Dal 15 giugno aprono i colli alpini al confine tra Italia e Francia

Interventi della Provincia al Colle dell’Agnello (valle Varaita) e a quello della Lombarda (valle Stura)

Con l’apertura ufficiale dei confini tra Italia e Francia, saranno percorribili al transito da lunedì 15 giugno il Colle dell’Agnello in alta valle Varaita e quello della Lombarda in alta valle Stura, sopra il santuario di Sant’Anna di Vinadio. La Provincia ha provveduto a liberare le strade dalla neve e tramite i cantonieri si è occupata anche delle manutenzioni all’asfalto danneggiato durante l’inverno.

Per quanto riguarda il Colle dell’Agnello i lavori di sgombero si sono conclusi alcuni giorni fa e la strada sarà transitabile a tutti i mezzi con prudenza tenendo conto delle caratteristiche di una strada alpina di alta quota, così come per il Colle della Lombarda dove resta il limite di velocità di 30 km orari su tutto il tronco stradale e il divieto di transito ai veicoli o complessi di veicoli  con una lunghezza superiore a 10 metri. Cantieri di sgombero neve e manutenzione stradale anche sul tratto che da Pian della Regina porta a Pian del Re, in alta valle Po.