Volontari cercasi per le Parrocchie di Busca

Ringraziamo già da adesso tutti coloro che si renderanno disponibili per questo servizio

Busca.Sabato sera ricomincia la celebrazione della Santa Messa, per fare questo serve l’aiuto di diversi volontari per accogliere i fedeli che entrano in chiesa e che aiutino a pulire velocemente i banchi alla fine della celebrazione.

Il sabato e la domenica saranno presenti i massari, secondo i loro turni, ad essi si potrà comunicare la propria disponibilità per dare una mano. Lungo la settimana, invece, siamo alla ricerca di alcune persone a cui affidare un giorno della settimana. È possibile adempiere a questo compito mediante il cartellone affisso al fondo della chiesa. Su questo cartellone sarà necessario segnare il proprio nome vicino alla data in cui si é disponibili in modo tale da coprire tutti i giorni feriali.

Ringraziamo già da adesso tutti coloro che si renderanno disponibili per questo servizio. Per ogni dubbio é possibile far riferimento alle suore e ai parroci.”

Con questo messaggio Whatsapp i cittadini di San Chiaffredo sono stati invitati ad offrire il loro tempo libero per la comunità parrocchiale.

Lo stesso appello è stato rivolto per le altre Parrocchie del comune. “Stiamo radunando un gruppo di volontari che aiutino nelle operazioni di accoglienza e di igienizzazione. Chi fosse disponibile la domenica o negli altri giorni della settimana è ben accetto” è stato scritto su un post della pagina Facebook.

Stamane alcune indicazioni sono arrivate sempre attraverso la stessa pagina:

“Cari amici parrocchiani, siamo contenti di tornare a celebrare l’Eucarestia insieme a partire da domani pomeriggio. Vi chiediamo di arrivare per tempo a causa delle attività di accoglienza presso la porta delle nostre chiese. All’ingresso della chiesa sarete accolti da alcuni volontari e sarà richiesto di indossare bene la mascherina (la parrocchia non ne ha a disposizione), verranno igienizzate le mani con il gel e potrete entrare cercando un posto da occupare. Per le famiglie con bambini e ragazzi sono a disposizione delle panche dedicate. I posti nelle nostre chiese sono oggi praticamente dimezzati rispetto a prima e con alcuni volontari si cercherà di sfruttare tutti i posti a disposizione (tutti i posti sono segnati da un cartellino). Quando si raggiunge il massimo non ci è più permesso fare entrare le persone, è anche per questo che occorre arrivare per tempo.
Al termine delle celebrazioni dobbiamo ricordare tutti di non fermarci sul sagrato ma di allargarci il più possibile in modo da poter salutare amici e parenti in piena sicurezza. Le prime volte troveremo i modi migliori per uscire con calma dalla chiesa. Nei giorni feriali una parte dei banchi viene chiusa e non è possibile utilizzarli (serve a fare sì che non sia necessario igienizzare tutta la chiesa dopo ogni celebrazione).”