Sugli autobus Bus Company e Stp si viaggia in totale sicurezza seduti a scacchiera

Previsti salita e discesa da porte diverse, posti contrassegnati e bus di scorta per l’utenza

Entrata dalla porta anteriore dei mezzi ed uscita da quella posteriore; possibilità di acquistare tessere Bip impersonali a bordo con pagamento self service esclusivamente in contanti; distanziamento a scacchiera nei posti a sedere segnalati con un marker e scorte di autobus distribuite in tutta la provincia pronte a partire in caso di elevata domanda di trasporto. Sono le principali misure che la Bus Company Srl di Saluzzo e la Stp di Cuneo, aziende leader nel trasporto persone su gomma, attueranno a partire da lunedì 18 maggio su tutti gli autobus in circolazione sulle strade della provincia di Cuneo nel rispetto delle linee guida sul trasporto per contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Sempre da lunedì 18 maggio, per incrementare l’offerta del servizio di trasporto, saranno applicati gli orari non scolastici estivi. Per la consultazione degli orari si specifica quindi che sono sospese le sole corse scolastiche indicate con il triangolo di colore rossopreviste solo nei giorni di scuola. Per maggiori informazioni: 0175/478811 – www.buscompany.it. Per vedere gli orari: www.grandabus.it/orari

“Da marzo, con lo scoppiare dell’emergenza, avevamo subito adottato importantissimi accorgimenti per impedire il diffondersi dell’epidemia – ricorda Enrico Galleano, amministratore delegato di Bus Company e Stp -. Ci siamo confrontati quotidianamente con la nostra Rsu aziendale e i referenti dell’Agenzia della mobilità piemontese per capire le necessità dei nostri utenti con l’obiettivo di assicurare la massima qualità del servizio nella totale salvaguardia della salute. Per questo, abbiamo dotato tutti gli autobus di paratie per dividere gli autisti dai passeggeri che salgono a bordo e accanto al posto guida ci sarà del gel igienizzante, ma anche le mascherine, obbligatorie per salire sugli autobus, da fornire a chi ne fosse sprovvisto. Sui bus si salirà dalla porta anteriore e si scenderà da quella posteriore”.

I passeggeri potranno acquistare il titolo di viaggio anche a bordo dei mezzi, ma in totale modalità self service e senza alcun contatto con l’autista. “Il passeggero privo di biglietto – prosegue Galleano – quando sale a bordo può acquistare e prelevare da sè una tessera impersonale da 10 euro (oltre ai 5 euro per il costo/cauzione, la tessera contiene già un credito di 5 euro) che può essere utilizzata da chiunque e ricaricata presso le casse automatiche oppure in tutte le rivendite autorizzate. Il sistema self service di acquisto avviene prelevando la tessera da un apposito contenitore predisposto vicino all’autista e mettendo i soldi in contanti dentro un tubo trasparente di plexiglas. Chiediamo solo ai passeggeri di presentarsi all’acquisto con esattamente 10 euro, in quanto non è possibile ricevere resto”.

Su tutti gli autobus, che saranno quotidianamente puliti e igienizzati, viene previsto il distanziamento “a scacchiera” dei posti e ci si potrà sedere solo sui sedili contrassegnati da un marker.

“I contrassegni sono stati messi dall’azienda secondo quanto disposto dalle linee guide contenute nel Dpcm 26 aprile e dalle seguenti istruzioni impartite dell’Agenzia della mobilità piemontese. Sarà l’autista a controllare la reale capienza del mezzo e qualora vi fosse necessità di caricare più persone, queste dovranno attendere l’arrivo di un altro mezzo. Aumenteremo le corse del 50% rispetto a quanto previsto nelle ultime settimane e abbiamo comunque previsto delle ‘scorte calde’, ossia ulteriori mezzi distribuiti in diversi punti della provincia pronti a partire nel caso in cui vi fosse una domanda di trasporto che va oltre il consentito – conclude Galleano -. L’autista a bordo del bus già pieno contatterà la centrale di Saluzzo per l’invio del mezzo di scorta. Nessuno resterà a piedi”.