Santuario di Valmala: si riaprirà?

La preoccupazione del rettore don Federico Riba e dei titolari e gestori delle attività ad esso legate

Ieri, 13 maggio, nella giornata dedicata alla Beata Vergine Maria cui il Santuario di Valmala è intitolato, sarebbe dovuto esser un momento di festa.

Abitualmente in questa giornata iniziano le celebrazioni per la nuova stagione ma in questo periodo di emergenza sanitaria questo non è avvenuto.

Ieri il Rettore del Santuario mariano don Federico Riba, il sindaco Marco Gallo, il prosindaco Andrea Picco e i ristoratori e gestori dei locali della località si sono incontrati per valutare modi e tempi di riapertura.

Per tutto il mese di maggio non sono previste riaperture e ripresa delle celebrazioni, la situazione del santuario è decisamente diversa rispetto alle chiese di “città”.

Sono tanti gli aspetti da tener in considerazione, per il Santuario a cui tanti fedeli sono devoti e secondo le disposizioni potrebbe accoglierne solamente 50, e anche per tutte le attività ad esso legate messe a dura prova da questo momento.