Provincia: altre 20 nuove gabbie per la cattura dei cinghiali

Assegnate gratuitamente per un anno ai conduttori di fondi nelle Zrc e nelle Oasi di protezione faunistica

Continua l’attività di controllo dei cinghiali. La Provincia di Cuneo mette a disposizione gratuitamente 20 nuove gabbie di cattura che si aggiungono alle 7 già in uso. Le prime 10, disponibili a partire dalla prossima settimana, saranno assegnate a soggetti con fondi coltivati nelle Zone di ripopolamento e cattura (Zrc) o nelle Oasi di protezione faunistica istituite dalla Provincia. Le altre 10, la cui consegna è prevista entro fine giugno, saranno assegnate a proprietari o conduttori di fondi esterni alle Zrc o alle Oasi di protezione. L’assegnazione avrà la durata di un anno e sarà a titolo gratuito.

Nel caso in cui non pervengano richieste da parte di proprietari o conduttori di fondi delle Zrc o nelle Oasi, le gabbie saranno assegnate ad altri proprietari o conduttori di fondo della Granda che ne abbiano fatto richiesta. I richiedenti dovranno essere in possesso dell’abilitazione al controllo del cinghiale tramite gabbia di cattura, con o senza abbattimento diretto, rilasciata dalla Provincia a color che hanno partecipato ai corsi di formazione svolti nel 2019 e 2020 nell’ambito dell’attuazione del Piano di controllo del cinghiale. Le richieste, che potranno essere trasmesse all’indirizzo protocollo@provincia.cuneo.legalmail.it oppure tramite posta ordinaria entro il prossimo 19 giugno, saranno evase in ordine di arrivo.

Il modulo per la richiesta delle gabbie di cattura dei cinghiali è scaricabile da oggi al link https://www.provincia.cuneo.gov.it/tutela-faunistica-ambientale/modulistica-tutela-faunistica-ambientale, Le 20 nuove gabbie messe a disposizione si aggiungeranno alle 86 già presenti sul territorio provinciale. Al momento sono 226 i proprietari o conduttori di fondi abilitati al controllo del cinghiale tramite abbattimento diretto.