Liano Petrelli e Granda Volley Academy ancora insieme per il 2021

Il tecnico marchigiano alla guida della 'cantera' cuneese anche per la prossima stagione

C’è fermento tra le fila della Granda Volley Academy: sono in corso grandi manovre da parte della dirigenza, guidata dal presidente Luca Di Giacomo, e dello staff tecnico, condotto dall’esperienza e dall’esplosività di Liano Petrelli. Ad un anno dal rientro in terra cuneese del blasonato tecnico marchigiano, la società di via Bassignano riconferma con entusiasmo la collaborazione anche per la stagione 2020/21.

«In questi mesi di lockdown – dichiara Luca Di Giacomo, presidente Granda Volley Academy –, dirigenti e allenatori hanno dimostrato grande determinazione e capacità di ‘fare gruppo’ anche a distanza. Dal lavoro in palestra alle numerose video chat con il nostro ‘Net-Point’: abbiamo davvero scoperto il significato del nostro #wearefamily, un gruppo coeso nonostante le difficoltà. Un percorso ricco di soddisfazioni, progettato e sviluppato sotto la guida dell’attento ed entusiasta Liano che confermiamo con grande convinzione a capo del settore tecnico. Vogliamo ripartire con entusiasmo, riteniamo che ci siano buone prospettive per il futuro: saremo pronti a coglierle».

Un punto fermo. Dai buoni risultati ottenuti in campo con le giovani promesse biancorosse agli importanti progetti nati in questi mesi di lockdown, con innumerevoli collegamenti online per approfondimenti tecnici con lo staff e l’efficace azione di engagement con le atlete del settore giovanile. Buoni sono stati i riscontri dalla continua promozione effettuata nelle scuole cuneesi, evidenziata dall’innalzamento del numero di atleti del minivolley. Stretta e proficua la collaborazione con lo staff tecnico della Serie A1 che in più occasioni ha dialogato con la ‘cantera’, portando diverse giovani atlete della B2 ad allenarsi con la prima squadra e, in due casi, esordire in gare ufficiali.

«Vedere Noemi, Alice e Francesca (Moschettini, Gay e Parise, ndr) – conclude Di Giacomo vestire la maglia biancorossa della A1 non solo a Cuneo ma anche a Novara e Chieri nei derby piemontesi, è stato per tutte le atlete un grande stimolo. Segnale che il percorso avviato è corretto. Dare continuità a quanto fatto risulta dunque una scelta naturale ma non scontata. Noi abbiamo deciso di puntare con maggiori energie sul futuro del volley in rosa e lo faremo con uno stimato professionista che in questo anno abbiamo ulteriormente conosciuto sul campo. Colgo l’occasione per ringraziare Liano, i dirigenti e tutti i tecnici per l’impegno e la passione con cui si dedicano ‘nostra’ causa»

.