Finanziamenti a fondo perduto anche per i videogiochi

Anche i videogiochi sono tra i settori che possono ottenere i finanziamenti a fondo perduto previsti dal decreto Rilancio. Nel dettaglio, la misura è finalizzata a sostenere le fasi di concezione e pre-produzione dei videogiochi,

Più informazioni su

Tra i finanziamenti a fondo perduto per il 2020 quattro milioni di euro sono la dotazione da erogare del First Playable Fund, che è incluso nel decreto Rilancio approdato in Gazzetta Ufficiale e dedicato al finanziamento dello sviluppo di prototipi di videogiochi in Italia.

L’industria nazionale, rappresentata da IIDEA, ha espresso la propria soddisfazione per il provvedimento, che per l’associazione di categoria rappresenta un “primo passo” nella direzione di un sostegno a un settore “costituito da piccole e micro imprese scarsamente capitalizzate”, ma “che operano in un mercato internazionale molto competitivo”.

Nel dettaglio, la misura è finalizzata a sostenere le fasi di concezione e pre-produzione dei videogiochi, necessarie alla realizzazione di prototipi, analogamente a quanto accade in altri Paesi. Prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto, riconosciuti nella misura del 50% delle spese ammissibili, e per un importo compreso da 10mila euro a 200mila euro per singolo prototipo. In Italia il giro d’affari del settore è pari a un miliardo e 787 milioni di euro e ha un tasso di crescita dell’1,7%.

Più informazioni su