Fase 2, Conte presenta il decreto: «Potenziati cassa integrazione e bonus per autonomi»

Ministro Gualtieri: «Ora è il momento dei finanziamenti a fondo perduto»

Più informazioni su

    Roma«Sapevamo che il Paese era in attesa. Abbiamo impiegato un po’ di tempo ma vi assicuro che è stato non un minuto di più di quello che serviva». Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in diretta da Palazzo Chigi presentando il “decreto rilancio” da 55miliardi che prevede, ha anticipato il presidente del consiglio «riduzione delle tasse, sgravi per gli affitti, potenziamento della cassa integrazione e bonus per gli autonomi».

    «Ci sono persone che sono rimaste senza lavoro, senza un reddito, imprenditori che sono nella assoluta incertezza e non sanno se continuare – ha detto Conte -. Questa fotografia dolorosa del Paese la conosciamo: per questo ce l’abbiamo messa tutta, potenziando cassa integrazione e bonus per gli autonomi. Non ci sono sfuggiti i ritardi e stiamo lavorando per rendere ancora più spediti i passaggi burocratici».

    Il decreto, che verrà pubblicato nelle prossime ore sulla Gazzetta Ufficiale, conta più di 250 articoli. Dei 55 miliardi, 25,6 sono destinati ai lavoratori. «Per i professionisti e gli autonomi prevediamo 600 euro subito – ha detto Conte – Arriveranno subito perché semplicemente verranno erogati a chi ne ha già beneficiato». E ancora: «Un ristoro fino mille euro, che verrà erogato anche alle società».

    Tagliati 4 miliardi di euro di tasse«Ci sono 15-16 miliardi alle imprese – ha proseguito il premier – che verranno erogati in varie forme dalle più piccole fino alla possibilità di capitalizzare le più grandi. Tagliamo in pratica 4 miliardi di tasse per tutte le imprese fino a 250 milioni di fatturato» con lo stop alla rata Irap di giugno. «Via la prima rata dell’Imu per alberghi, pensioni, stabilimenti balneari – ha aggiunto –. Aiutiamo a pagare gli affitti dei locali: fino al 60 per cento degli affitti pagati in questi tre mesi verranno recuperati». Previsto un reddito di emergenza, per due mesi, che parte da 400 euro. Torna anche il bonus baby sitting, che potrà essere usato per pagare centri estivi.

    Conte ha annunciato stanziamenti per la sanità (3miliardi e 250milioni), per la scuola (1 miliardo e 450milioni in due anni e assunzione di 16mila insegnanti), l’università e la ricerca (1,4 miliardi e assunzione di 4000 nuovi ricercatori). 

    «Oggi lo Stato vince sulla criminalità del caporalato». Lo ha detto, tra lacrime di commozione, il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Teresa Bellanova, annunciando la sanatoria per regolarizzare gli immigrati impiegati nei campi come braccianti, assunti dalle cooperative, o colf: «Da oggi gli invisibili saranno più visibili».

    Più informazioni su