Cuneo, misure a sostegno delle attività economiche

Ampliamento gratuito dei dehors e snellimento delle procedure di autorizzazione per l’occupazione di suolo pubblico.

Ampliamento gratuito dei dehors e snellimento delle procedure di autorizzazione per l’occupazione di suolo pubblico. Queste le prime misure operative di sostegno alle attività economiche indicate dal tavolo “Sviluppo Sostenibile” – uno dei tre gruppi di lavoro creati all’interno dell’Amministrazione Comunale per individuare le priorità e strategie per affrontare la cosiddetta “Fase 2” – e inserite nella Direttiva di Giunta approvata giovedì 7 maggio.

Un primo segnale forte e concreto a favore di tutti i commercianti che hanno subito un grave danno economico a causa di questa emergenza sanitaria – dichiara l’Assessore alle Attività Produttive Luca Serale -. Dobbiamo costruire una nuova normalità e dobbiamo farlo come una squadra, facendo ognuno la propria parte. Sappiamo che per i commercianti la gestione interna dei locali sarà complicata, più facile invece negli spazi all’aperto, quindi, con la costante collaborazione delle associazioni di categoria, abbiamo pensato a una procedura semplice e concreta per dare al commercio la possibilità di lavorare e alle persone di stare insieme in sicurezza”.

Nello specifico la Direttiva prevede la possibilità, per gli operatori del commercio che ne faranno richiesta (sia coloro che abbiano già richiesto o ottenuto una concessione per l’anno 2020, sia chi non abbia ancora provveduto), di ottenere un’autorizzazione temporanea per l’ampliamento gratuito del proprio dehor con possibilità anche di utilizzare elementi di arredo e strutture semplici già nella disponibilità dell’esercente.

Inoltre, per semplificare e velocizzare la procedura, la presentazione della richiesta di ampliamento e il rilascio dell’autorizzazione avverrà esclusivamente on-line attraverso lo Sportello Unico delle Attività Produttive (compilando i moduli previsti per le occupazioni occasionali).

Gli ampliamenti non dovranno ovviamente comportare problemi di sicurezza alla mobilità pedonale e veicolare.