Come sta andando la ripresa delle attività?

Commercio e servizi di mercato sono ripartiti con un andamento differente a seconda dei vari settori, come risulta dai dati raccolti dalle federazioni di settore aderenti a Confcommercio.

Più informazioni su

Due mesi di chiusura forzata e sentirli tutti. Ma la ripresa delle attività come sta andando? Secondo Confcommercio, che parla di “una prova di ripartenza superata” per quasi 800mila imprese del comparto, ”Dopo oltre due mesi di chiusura forzata, il ritorno alle attività è filato nel complesso abbastanza liscio”.

A parlare sono i dati raccolti dalle federazioni di settore. Nel fashion retail Federmoda rileva oltre un 90% di aperture. Nello specifico, tra i prodotti più richiesti sono risultati intimo, pantaloni e camicie, scarpe e accessori.

La ristorazione, complice la riapertura ritardata di ristoranti e bar ha avuto un avvio più lento e la Fipe segnala che il 70% di ristoranti e bar ha sollevato le saracinesche mentre, per contro, il 40% dei dipendenti non ha ancora potuto riprendere a lavorare.

Per quanto riguarda i mercati è la Fiva che si occupa di fornire le cifre, dalle quali risultano riaperture complete “intorno al 50%-60% del totale”, dovute, in parte, alla differente situazione tra regione a regione, per quanto concerne le diverse disposizioni che sono state impartite, e in parte per difficoltà logistiche.

La Federpreziosi dichiara che sono tornati ad accogliere i clienti praticamente tutti i gioiellieri, altro paio di maniche la valutazione relativa a quanti di questi clienti siano tornati a effettuare acquisti in questo momento.

Concludendo la rassegna con Federmobili, tra i negozi di arredamento  dall’80% di lunedì si è passati alla quasi totalità delle riaperture di martedì.

Più informazioni su