Busca, aiuti comunali alle attività economiche locali per 170 mila euro

Si utilizzano i risparmi che deriveranno dalla sospensione della quota capitaria dei mutui dei Comuni decisa per l'emergenza sanitaria

Busca. La Giunta municipale ha deciso di destinare i 170 mila euro di risparmio derivanti dalla sospensione della quota capitaria dei mutui in corso (misura decisa dal Governo come sostegno all’emergenza sanitaria) a favore principalmente delle attività economiche locali ed inoltre alle fasce più deboli.

“Il provvedimento – spiega il sindaco Marco Gallo – tiene conto dei suggerimenti scaturiti dall’apposito tavolo di lavoro comunale cui partecipano i consiglieri di maggioranza e delle opposizioni. Saranno presto rese note le modalità di accesso ai contributi. 100 mila euro della somma a disposizione derivano da mutui contratti in passato con il Ministero dell’Economia e 70 mila  dal mutuo acceso con Ubi Banca per l’acquisto dell’area ex consorzio agrario destinata alla costruzione del nuovo polo scolastico”.

Saranno presto comunicate le modalità per richiedere i contributi.