Quantcast

Tiziano Ferro risponde al post di Fabrizio infermiere di Carrù, suo grande fans

"no caro Fabrizio, ti sbagli. L’eroismo è come la fede, come un mestiere: si esercita. Sei tu l’eroe. E quelli come te" le parole della pop-star di Latina

Carrù. Fabrizio Gazzola, 28 anni, di Carrù attualmente infermiere all’ospedale di Tortona
dove svolge il suo lavoro contro il coronavirus.

Sul suo profilo Facebook, lo scorso 22 aprile, ha pubblicato uno scatto che lo ritraeva con la tuta protettiva e una dedica al suo cantante preferito: Ferro con alcune note musicali e il riferimento ad una canzone, 111, della pop-star di Latina all’interno di un cuore.

Seguiva il commento dell’infermiere di Carrù: “Non sono un eroe, e nemmeno mi sento un eroe! Faccio solamente il mio lavoro e cerco di farlo al meglio perché mi piace e mi fa stare bene..esattamente come mi fa stare bene il Mio Eroe..colui che ascolto da quando avevo 9 anni, da Xdono! Siamo cresciuti insieme e più di una volta ho cercato e trovato rifugio e conforto nelle tue canzoni, nelle tue frasi..in quella voglia di gridare al mondo la voglia di essere felice! Quanto mi hai capito ed aiutato non lo puoi nemmeno immaginare perché non sai nemmeno della mia esistenza, ma tu hai cantato di me x me..un omaggio a Te mio Eroe
Grazie #tizianoferro .

Un post che è arrivato fino a Tiziano Ferro in persona che ha prontamente risposto a Fabrizio già la mattina seguente: “E no caro Fabrizio, ti sbagli. L’eroismo è come la fede, come un mestiere: si esercita. Sei tu l’eroe. E quelli come te. Mi hai commosso.
Sono io ad essere orgoglioso all’idea che un ragazzo così abbia avuto ogni tanto una mia canzone in sottofondo.
Un’altra cosa: ti conosco bene. Ci conosciamo bene. E voi sapete di chi sto parlando.Grazie.”

Una sorpresa sicuramente gradita da parte di Fabrizio che ha voluto confidarci che non si aspettava tutto questo clamore, per lui era importante che il messaggio arrivasse al suo idolo. Traspare dalle sue parole l’umiltà di questo giovane che ci tiene a sottolineare: “È il mio lavoro..lo facevo prima e lo faccio ora..sempre all stesso modo!”