Quantcast

La celebrazione del Settantacinquesimo Anniversario della Liberazione a Busca e Costigliole Saluzzo

Sabato 25 aprile i Sindaci di Busca e Costigliole Saluzzo deporranno le corone d’alloro ai monumenti dei due comuni. La cerimonia avverrà alla presenza esclusiva dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, in osservanza delle normative dell'emergenza. "Soltanto se resteremo uniti e riscopriremo i valori fondamentali che hanno guidato i padri fondatori avremo la forza di rinascere e dare vita ad una nuova ricostruzione”

Busca/Costigliole Saluzzo. Il Settantacinquesimo Anniversario della Liberazione sarà celebrato a Busca sabato 25 aprile, insieme con Costigliole Saluzzo, con cui condivide la medaglia d’argento al valore civile: nella mattinata i due Sindaci deporranno le corone d’alloro ai monumenti dei due comuni, con l’alzabandiera.

La cerimonia avverrà alla presenza esclusiva dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, in osservanza delle normative riguardanti l’epidemia Covid-19. “Sono passati 75 anni – è scritto nel manifesto della celebrazione con cui i due Comuni, insieme con Anpi Busca e Costigliole e l’associazione 5 Gennaio 1944, intendono onorare l’importante ricorrenza senza venir meno al dovere della memoria sia pure in questi giorni di emergenza – da quando gli italiani, dopo un lungo periodo di regime, di guerra, di povertà e di ingiustizie riscoprirono le libertà e la voglia di ricostruire.

In questo momento stiamo affrontando una guerra finora sconosciuta che ci ha fatto conoscere la paura è l’incertezza contro un nemico subdolo e crudele che colpisce indistintamente tutti, ma soprattutto i più deboli. Soltanto se resteremo uniti e riscopriremo i valori fondamentali che hanno guidato i padri fondatori della nostra Repubblica avremo la forza di rinascere e dare vita ad una nuova ricostruzione”.