Quantcast

Incensurato arrestato per detenzione di droga ai fini di spaccio

Continuano le operazioni della Squadra Mobile al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio di droga. A finire nei guai un 39enne incensurato italiano che abita in una frazione del Capoluogo

Un incensurato italiano di 39 anni, abitante in una frazione del capoluogo, è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Cuneo, con convalida del Gip, e denunciato per detenzione di droga ai fini di spaccio. L’uomo è stato oggetto di pedinamenti da parte degli agenti della sezione antidroga della Mobile che sospettavano che detenesse della droga in casa. Quando è scattata la perquisizione domiciliare, che non ha richiesto il preventivo mandato della magistratura non essendo necessario nel caso del reato specifico, sono stati rinvenuti nella lavanderia 30 grammi di cocaina mentre in salotto c’erano un bilancino e le buste necessarie al confezionamento in piccole sfere termosaldate dello stupefacente. La perquisizione ha portato anche alla scoperta di un certo quantitativo di ammannite, prodotto di facile reperibilità che viene utilizzato anche per tagliare la droga, consentendo di ottenere un numero maggiore di dosi e conseguentemente di incrementare il guadagno ottenuto. Lo spacciatore ha anche dimenticato nell’abitazione dei fogli sui quali aveva annotato scrupolosamente i nomi dei suoi clienti e le cifre da questi pagate.

Al momento per lui è scattato l’obbligo di dimora nel Comune di Cuneo, mentre le indagini proseguono allo scopo di individuare i canali attraverso i quali l’uomo si procurava la droga, anche in considerazione del fatto che con le misure restrittive attualmente disposte, gli spostamenti sono molto limitati. Per ragioni investigative il nome dell’uomo non è stato diffuso. Le attuali limitazioni ai movimenti hanno portato a un aumento del costo della droga fino al 50% e anche le modalità dello spaccio si sono adeguate alla situazione, con consegne effettuate su appuntamento, magari utilizzando la buca delle lettere. Intanto, anche quest’operazione dimostra l’attenzione che la polizia sta riservando al fenomeno dello spaccio di droga, testimoniata dal fatto che nel corso dell’ultimo anno la Squadra Mobile ha sequestrato quasi 20 chilogrammi di droga e arrestato 70 persone.