Didattica a distanza e nuovi tablet grazie alla cooperativa “Insieme a voi” e Comune di Busca

Sosteniamoci e ripartiamo perché l’unione fa la forza! Supporti a favore delle famiglie in difficoltà

La cooperativa “Insieme a voi” ha partecipato ai bandi sull’emergenza sanitaria per il terzo settore  “Sosteniamoci e ripartiamo” e “l’Unione fa la forza”, promossi dalla Fondazione CRC e da Compagnia di San Paolo, aggiudicandoseli entrambi e riuscendo a ottenere un finanziamento complessivo di 25.000 euro.

Questa opportunità finanziaria permetterà alle famiglie con bambini in fascia d’età nido di accedere a tutorial, appuntamenti, colloqui, attività specifiche anche di natura culturale e formativa.

Disabilità sensoriale
Saranno allestite sul sito della cooperativa aree dedicate alla disabilità sensoriale per sostenere i ragazzi sordi, ciechi, ipovedenti e audiolesi per sostenere a distanza un percorso nuovo di didattica e per accompagnare le famiglie nella comprensione dei nuovi dpcm e delle comunicazioni legate al mondo scuola e servizi.

Pangea
Per i ragazzi del doposcuola Pangea di Busca, che (insieme a quello Bra) è gestito da Insieme a voi ci sarà la possibilità di incontrare online gli educatori, dialogare con loro, raccogliere proposte ludiche e didattiche di potenziamento delle funzioni esecutive e di accompagnamento ai compiti. Il collegamento con le famiglie e con le scuole sarà mantenuto attraverso l’attivazione di videochiamate e tramite la strutturazione di  momenti di confronto in gruppo.

Tablet e connessioni internet
Si acquistano dispositivi di sicurezza per permettere agli operatori di lavorare secondo le disposizioni necessarie e alcune decine di tablet e decine di connessione per famiglie con necessità dei comuni di Busca e Dronero, attraverso la collaborazione degli istituti comprensivi.

Sostegno psicologico
Inoltre, counselor esperti forniranno al personale sanitario dell’ospedale Santa Croce e Carle e agli educatori dei servizi residenziali sostegno psicologico ed emotivo su appuntamento.

L’iniziativa è seguita per il Comune dall’assessora all’Istruzione Lucia Rosso:  .”Grazie alle due fondazioni bancarie – dice l’assessora – possiamo realizzare un progetto importante per chi deve affrontare questo periodo di emergenza già in situazione di disagio”.

Gli altri partner del progetto sono i consorzi socio assistenziali (Cms, Csac, Cssm), Azienda ospedaliera Santa Croce e Carle, Centro di riabilitazione visiva, Comune di Borgo San Dalmazzo, gli istituti comprensivi di Dronero e di Busca, ENS, Associazione Esordiamo.