Suini, Coldiretti: stop speculazioni e importazioni dall’estero

Scendono i prezzi riconosciuti agli allevatori cuneesi pur crescendo gli acquisti di carne suina e salumi. E alcune industrie continuano ad importare dall’estero cosce di suini per i prosciutti

Più informazioni su

In questo difficile periodo di emergenza non c’è pace per gli allevatori cuneesi. Dopo le speculazioni a danno del latte Made in Cuneo, crescono le segnalazioni giunte a Coldiretti che riguardano il comparto suinicolo locale.

“Purtroppo abbiamo notizia che alcuni macelli – dichiara Roberto Moncalvo, Delegato Confederale di Coldiretti Cuneo – stanno paventando, attraverso inopportune telefonate, un abbassamento dei prezzi ai nostri allevatori, mentre continuiamo ad assistere al boom di acquisti nei supermercati e negli alimentari, anche di carne e salumi”.
Secondo l’ultima indagine Coldiretti/Ixè, infatti, nelle ultime settimane gli italiani hanno fatto scorta per le dispense di casa, acquistando – oltre a pasta, riso e cereali (26%), latte, formaggi, frutta e verdura (17%) – carne e pesce (14%), salumi ed insaccati (7%).

Da qui l’assurdità rilevata da Coldiretti Cuneo che alcune industrie continuino ad importare dall’estero, soprattutto, cosce di suini per la preparazione di prosciutti e, contemporaneamente, in modo del tutto strumentale, annuncino un abbassamento dei prezzi riconosciuti agli allevatori.

“Si tratta di correttezza e trasparenza nei confronti degli allevatori che continuano a garantire la produzione e per questo non esitiamo a denunciare le storture che emergono, a sostegno delle imprese che, insieme alle loro famiglie, stanno vivendo una fase storica così drammatica” rimarca Moncalvo.

L’allevamento suinicolo – ricorda Coldiretti Cuneo – ha una grande rilevanza nella Granda con 800 aziende e quasi 900.000 capi, pari al 70% dei suini allevati sull’intero territorio regionale, prevalentemente destinati alle filiere del Prosciutto di Parma DOP e del San Daniele DOP.

Contro le speculazioni che stanno colpendo il Made in Cuneo, dalla carne suina al latte, resta altissima l’attenzione di Coldiretti Cuneo a tutela del #MangiaItaliano che, mai come ora, va messo in pratica con atti concreti da parte delle industrie e della grande distribuzione.

Coldiretti ha allertato tutta la rete organizzativa a livello nazionale per monitorare le speculazioni attivando la casella di posta sos.speculatoricoronavirus@coldiretti.it dove raccogliere le segnalazioni sulla base delle quali agire a livello giudiziario, se non verranno fornite adeguate motivazioni.

Per maggiori informazioni visitare il sito web https://cuneo.coldiretti.it​.

Più informazioni su