Iniziativa solidale delle scuole per l’ospedale di Ceva

#iodonodacasa, aiutiamo chi ci aiuta

Una raccolta fondi per sostenere l’ospedale di Ceva attraverso la comunità scolastica, perché non importa se gli studenti frequentano le scuole superiori,  la primaria o la scuola dell’infanzia. Ciò che conta è il comune desiderio di aiutare i nostri medici,  in prima linea negli ospedali per combattere contro il Coronavirus e spesso senza le protezioni necessarie.

Il Baruffi di Ceva e Ormea  e gli Istituti Comprensivi di Ceva e Garessio, insieme al  Centro Formazione Professionale Cebano Monregalese hanno pensato di unire le forze e le voci.

L’obiettivo è quello di raccogliere fondi per acquistare  i dispositivi di protezione necessari per l’ospedale di Ceva. 

“Condividiamo con immenso piacere l’iniziativa solidale che accomuna tutte le scuole del territorio di Ceva, Garessio e Ormea”, afferma la dirigente del Baruffi Mara Ferrero unitamente ai dirigenti dell’IC Momigliano di Ceva Marco Battella, dell’IC di Garessio Laura Pinneschi  e del CFP di Ceva Mario Barello.

Il link della piattaforma digitale Gofoundme è stato inviato a tutto il personale coinvolto della scuola, docenti, studenti e personale ATA.

“Un appello alla vicinanza al nostro personale medico e infermieristico,  che combatte in prima linea questa guerra. – prosegue la dirigente Ferrero –

In particolare,  l’iniziativa andrà a beneficio dell’ospedale di Ceva. 

Ognuna delle nostre voci potrà unirsi al grande coro di solidarietà verso chi oggi è più esposto al rischio del contagio.” 

Vi invitiamo ad intonare insieme a noi #iodonodacasa perchè una piccola voce, unita a molte altre, dà vita ad un meraviglioso coro! #iodonodacasa!

link:

https://www.gofundme.com/f/iodonodacasa?teamInvite=EEPz8pZw9DnAf2zcOxK3LVq4FUhhtRv2Wub7wQ19W2hQBBNeY8VAfzkEaQuFyYeJ&utm_medium=email&utm_source=product&utm_campaign=p_email%2Bteaminviteemail