TuttoScuola mette Ghisolfi in cima al podio

Per il giornale online dedicato agli studenti, il Banchiere fossanese "è il divulgatore più popolare in Italia"

Educare alla finanza è come vaccinare contro le crisi, e contro i contagi dei mercati è ugualmente necessario e fondamentale partire dai banchi dell’apprendimento giovanile.  Non è un caso, infatti, che il giornale online TuttoScuola, dedicato al mondo studentesco e docente italiano, definisca il Banchiere scrittore “il più popolare divulgatore a livello nazionale in fatto di educazione finanziaria”.

Nel frattempo prosegue il tour divulgativo di Ghisolfi per la presentazione itinerante del suo best sellers numero 4, ovvero il Manuale di Navigazione sulle Fondazioni Bancarie edito da Nino Aragno e che sarà protagonista in quel di Alba il prossimo 13 marzo. A causa dell’emergenza influenzale da coronavirus, la Regione Piemonte ha ordinato la chiusura settimanale cautelare di scuole e università, motivo cui eventi come la lectio magistrale ospitata dal Campus di economia e management e dal Professor Giuseppe Tardivo, e che si sarebbe dovuta svolgere questo mercoledì con Ghisolfi, è stata rinviata a data da ristabilirsi.

Si tratta invece, per quanto riguarda Alba, del secondo evento in svolgimento ravvicinato dopo il primo che, fortemente voluto dal Sindaco di Fossano Dario Tallone assieme a tutta l’amministrazione comunale, ha riempito oltre ogni attesa e capienza la sala d’Onore del Consiglio del Palazzo municipale, in una sorta di dialogo interattivo tra il Banchiere, oggi alto rappresentante europeo e mondiale delle Casse di risparmio e Consigliere nazionale del Cnel – Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro, e il direttore della Fedeltà e giornalista cattolico Walter Lamberti, con balzi all’indietro nella storia cittadina e inevitabili riferimenti all’attualità bancaria con la vicenda dell’offerta di acquisto lanciata da Intesa San Paolo su Ubi Banca (il gruppo bergamasco che a sua volta ha incorporato da tempo la Bre Banca ex Cassa di Cuneo). Vicenda, questa, nella quale si è più volte fatto cenno al ruolo delle Fondazioni appunto, funzione di primo piano se si considera che azionista rilevante di Intesa – e del futuribile polo creditizio aggregante – è la Compagnia di San Paolo di Torino, la più antica Fondazione di diritto bancario oggi presieduta dall’attuale vertice di Acri – Associazione tra le Casse di risparmio – Professor Francesco Profumo.

Proprio quest’ultimo – già fra i 35 protagonisti del precedente best sellers Banchieri di Ghisolfi e protagonista anche del capitolo intervista conclusivo del libro “Fondazioni” – sarà fra i relatori d’onore del 13 marzo, appunto, quando alle ore 17 in Alba presso il Consiglio comunale avrà inizio la tavola rotonda promossa dal circolo culturale Parusso presieduto dall’Avvocato Roberto Ponzio e di cui è Socio d’eccezione proprio Beppe Ghisolfi in un altro dialogo con il Sindaco Carlo Bo, con il Presidente della locale Bcc Banca cooperativa Tino Cornaglia, con lo stesso Prof. Profumo, con il Prof. Giovanni Quaglia a capo della Fondazione Cr Torino e con Giandomenico Genta e Giuliano Viglione, rispettivamente Presidente e Vice della Fondazione Cr Cuneo.