Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Task force della Croce Rossa alle sfilate del Carlevè ’d Mondvì

In totale il personale è intervenuto in una decina di casi, con uno più grave, trasferito all’Ospedale di Cuneo

Mondovì. Nelle due giornate delle sfilate di carnevale – domenica 16 e domenica 23 febbraio – i volontari della Croce Rossa di Mondovì sono stati in prima fila per garantire il servizio di soccorso a chiunque si fosse trovato in condizioni tali da richiederne l’intervento. Due giornate che hanno visto presenti a Mondovì oltre diecimila persone per ognuna delle due sfilate.

«È stato un carnevale tranquillo – spiega Lina Turco, neopresidente del Comitato di Mondovì – che non ha fatto registrare particolari emergenze. In ogni caso, come sempre quando si svolgono manifestazioni con grande partecipazione di pubblico, la CRI è stata coinvolta nel servizio di prevenzione, con un numero importante di mezzi e di personale».

Complessivamente in entrambe le giornate sono stati impegnati un mezzo di soccorso avanzato, due mezzi di soccorso di base, con sei squadre a piedi, formate da due volontari dotati di defibrillatore. Complessivamente sono stati coinvolti venti volontari per domenica, oltre a un medico e un infermiere. Rispetto alla folla che ha partecipato ai due eventi, gli interventi sono stati una decina in tutto, risoltisi al Dea dell’Ospedale di Mondovì, con un solo caso di trasferimento all’Ospedale di Cuneo. Si è trattato per lo più di giovani che hanno avuto malori a seguito di intossicazione etilica, oltre a qualche caso di persone con escoriazioni e piccole lesioni, provocate da cadute.