Studio di fattibilità per la sistemazione della frana lungo la provinciale 35 a Roburent

Primo intervento della Provincia (250 mila euro) cui seguiranno quelli a Torre Mondovì e Pamparato

Roburent.  Un muro di sostegno in calcestruzzo armato dotato di fondazioni indirette e tiranti in elevazione, per una spesa complessiva di 250 mila euro, di cui 161 mila per lavori a base di gara (compresi oneri della sicurezza) e 89 mila euro per somme a disposizione dell’amministrazione. Sono queste, in sintesi, le caratteristiche dello studio di fattibilità tecnica ed economica che la Provincia ha approvato nei giorni scorsi con decreto del presidente Federico Borgna per sistemare la prima delle tre frane, segnalata come prioritaria dal comune di Roburent, lungo la strada provinciale 35 nel tratto Torre Mondovì, Roburent e Pamparato.

I danni alla viabilità, con gravi dissesti e numerose frane anche di larghe proporzioni, sono stati causati dalle intense piogge del novembre 2016 che sono andate a peggiorare una situazione stradale già molto precaria per i fenomeni meteo degli anni precedenti e hanno portato alla dichiarazione di stato di emergenza da parte del Consiglio dei Ministri a fine 2016.

Il progetto sarà finanziato dalla Regione Piemonte nell’ambito della rimodulazione del Piano degli interventi relativi agli eventi del maggio 2008 e i lavori saranno oggetto di ulteriori specificazioni ed approfondimenti nei successivi livelli di progettazione, previa individuazione e reperimento del relativo finanziamento. Per quanto riguarda la corretta individuazione dei vincoli esistenti sul territorio oggetto degli interventi e delle autorizzazioni necessarie, la Provincia ha già inoltrato richiesta riguardo ai vincoli al comune di Montaldo Mondovì.