Quantcast

Parte il progetto “Giovani amministratori per una cittadinanza attiva”

Corso di formazione per amministratori under 35 o di prima nomina. Accordo tra Provincia, Anci Piemonte, Uncem e 25 Comuni della Granda

Cuneo. Con la firma dell’accordo di venerdì 7 febbraio in Provincia a Cuneo è partito il progetto “Giovani amministratori per una cittadinanza attiva” che vede coinvolti Provincia di Cuneo, Anci Piemonte, Uncem delegazione piemontese e 25 Comuni (Alba, Barge, Bra, Busca, Caraglio, Cardè, Carrù, Chiusa di Pesio, Cuneo, Feisoglio, Fossano, Gaiola, Magliano Alpi, Mombasiglio, Monastero di Vasco, Mondovì, Montà, Monticello D’alba, Niella Belbo, Ormea, Piozzo, Saluzzo, Savigliano, Verzuolo, Villafalletto) in un’attività formativa per giovani amministratori pubblici o di prima nomina. L’attività è finanziata dalla Regione e cofinanziata dalla Provincia che ne ha curato la stesura tramite il Settore Supporto al territorio (Ufficio Politiche giovanili).

“Quella che proponiamo agli amministratori locali – ha spiegato il presidente della Provincia, Federico Borgna – è un’opportunità importante per chi si occupa in prima persona di enti locali. Inoltre, per la Provincia si tratta di una vera attività di area vasta con la quale l’ente offre un supporto concreto e speriamo utile agli amministratori locali”. “Credo che si tratti di un’iniziativa apprezzabile – ha aggiunto il consigliere provinciale Pietro Danna – perché rivolta non soltanto ai giovani, ma anche ai nuovi amministratori che si apprestano o hanno iniziato da poco questa importante esperienza”.

I dati tecnici del progetto sono stati illustrati dalla dirigente della Provincia, Loredana Canavese e dalla responsabile della formazione Anci Piemonte, Lara Graziano. Al corso di formazione, che si svolgerà a Cuneo tra febbraio e giugno, sono previsti 80 partecipanti, tutti giovani amministratori al di sotto dei 35 anni di età o di nuova nomina. L’attività si svilupperà con tre workshop di un giorno e sei workshop di formazione specialistica finalizzati ad accrescere la passione per il bene comune, l’impegno pubblico, l’etica valoriale oltre a migliorare la qualità delle competenze dei partecipanti nelle materie strategiche per l’amministrazione pubblica locale anche in relazione alle richieste già espresse dal territorio.

Il progetto comprende una formazione di tipo giuridico, amministrativo ed istituzionale e la focalizzazione di alcuni aspetti di attualità.  maggiore approfondimento. I tre workshop di un giorno (sei ore) si svolgeranno tra febbraio e marzo nella sede della Provincia a Cuneo e verteranno sulle seguenti materie: inquadramento istituzionale generale; politiche di bilancio; etica e politica nella Pubblica amministrazione. I sei workshop di formazione specifica saranno suddivisi su sei giornate (40 ore in totale), sempre in Provincia a Cuneo tra marzo, aprile e maggio. Si parlerà di: programmazione e progettazione europea; lavori pubblici negli enti locali (normativa); azioni di antidiscriminazione nella Pa; nuove politiche per i giovani; buone prassi di politiche ambientali; confronto e condivisione con Consulta Giovani Anci Piemonte. E, infine, previsto un evento finale aperto non solo agli amministratori partecipanti, ma anche a sindaci e o amministratori di ulteriori Comuni, associazioni o singoli cittadini interessati.

Oltre alla Provincia che coordinerà i partner oltre ad individuare selezionare i partecipanti, coordinare l’evento finale e cofinanziare il progetto, partecipano all’organizzazione le associazioni di settore Anci e Uncem che si faranno carico di alcuni aspetti gestionali sia nell’organizzazione dei wookshop e dei corsi di formazione sull’amministrazione pubblica grazie ad una rete qualificata di collaboratori e esperti (Anci), sia per l’attività di comunicazione e informazione sui risultati (Uncem Delegazione piemontese).