“Senza Maestri – i giovani e la politica”

Riparte anche nel 2020 l'attività del think tank “Combinarelementi”, che il 31 gennaio alle ore 20.45 organizza presso l'Auditorium Foro Boario un'iniziativa dal titolo "Senza Maestri - i giovani e la politica"

Riparte anche nel 2020 l’attività del think tank “Combinarelementi”, che il 31 gennaio alle ore 20.45 organizza presso l‘Auditorium Foro Boario un’iniziativa dal titolo “Senza Maestri – i giovani e la politica”. Ospite della serata il vice ministro dell’istruzione Anna Ascani, che dialogherà con la deputata Chiara Gribaudo e con alcuni giovani cuneesi impegnati a vario titolo nella società civile, dal volontariato all’associazionismo.

“Quest’iniziativa nasce dalla voglia di raccontare l’esperienza di tanti ragazzi e ragazze impegnati quotidianamente per i loro territori o per i diritti dei più deboli, che spesso si sono fatti strada da soli nel mondo della politica o dell’associazionismo, crescendo senza “maestri”. È una generazione fragile, perché dagli anni 90 in poi, i giovani sono stati dati per scontati, quando non del tutto ostracizzati, da chi occupava ruoli di potere.” -dichiarano gli organizzatori.

 

“Si tratta di una generazione a lungo dimenticata dai partiti e dai corpi intermedi, e che ha subito sulla propria pelle la più grande crisi dal dopoguerra a oggi.” aggiunge Chiara Gribaudo, che condurrà la serata “sarà una bella occasione di confronto fra i ragazzi impegnati della Granda e Anna Ascani, con la quale in questi anni abbiamo combattuto tante battaglie insieme per i giovani e per le donne. È importante far confrontare la domanda di partecipazione e di politica che emerge anche da un movimento come quello delle sardine, con chi ogni giorno deve prendere decisioni, come quelle sulla scuola, che proprio per quei ragazzi rivestono un’importanza fondamentale.”