Quantcast

La consegna delle borse di studio e dei premi ai ragazzi delle scuole medie di Busca

Consegnate due borse di studio del valore di 465 euro ciascuna per i diplomati, una del valore di 775 euro per laureati e la borsa di studio intitolata al musicista e benefattore buschese Angelo Romagna

Busca. Sono state consegnate il 23 dicembre scorso nel palazzo comunale dal sindaco, Marco Gallo,  e dagli amministratori comunali, poco prima dell’ultima seduta dell’anno del Consiglio comunale, le borse di studio comunali, due del valore di  465 euro ciascuna per  diplomati, e una del valore di  775 euro per   laureati e la borsa di studio intitolata al musicista e benefattore buschese Angelo Romagna, del valore di 1.378 euro per studenti di pianoforte e violino.

Nella stessa occasione, sono stati consegnati anche i riconoscimenti agli studenti che hanno concluso la scuola media con votazione di 10 e 10 e lode, una recente iniziativa del Comune, svolta in collaborazione con la Consulta delle famiglie di Busca e con il contributo della Banca di Credito cooperativo di Caraglio.

Le borse comunali erano  riservate a studenti che hanno conseguito il diploma o la laurea dal 1° agosto 2018 al 31 luglio 2019 con votazione minima di  90/100 per i diplomi  e 100/110 per la laurea.

I premiati sono stati Rebecca Carboni per il diploma di Maturità Classica al liceo di Cuneo e Simone Filippi per il diploma di Maturità Scientifica al liceo di Cuneo e Gian Maria Cherasco per la laurea in Scienze e tecniche avanzate dello sport all’Università di Torino. Lukaj Gloria  ha ricevuto la borsa di studio Angelo Romagna.
I riconoscimenti agli studenti che hanno concluso la scuola media con ottimi risultati sono andati a Anna Delfino,  Elisa Tallone, Michele Minetti , per un valore di 300 euro ciascuno.

“Premiare il merito e lo studio – ha spiegato il sindaco Marco Gallo  –  è necessario per rimettere al centro della nostra società questi valori. Abbiamo pensato di tenere questa semplice cerimonia dedicata a tutti i premiati, dalla laurea, alle medie, agli studenti di musica, nello stesso momento, a fine anno, per  un significato anche simbolico di stimolo fra generazioni. Auguriamo ai nostri giovani più meritevoli di continuare ad essere di esempio sia nel proprio percorso scolastico, sia nel mondo del lavoro e sia come  cittadini”.

Erano presenti inoltre alla consegna il presidente della BCC di Caraglio Livio Tomatis, il presidente della Consulta delle Famiglie Massimiliano Marabotto, gli assessori Lucia Rosso, Ezio Donadio, Diego Bressi, Beatrice Aimar e i consiglieri comunali  Carla Eandi, Elio Campana, Paolo Comba.