Il liquore “Genepì del Piemonte” entra nei prodotti a Indicazioni Geografiche (Ig)

Martedì 4 febbraio in Provincia conferenza stampa con l’Associazione per la Tutela e la Valorizzazione del Genepì

Cuneo. La Provincia di Cuneo ospita martedì 4 febbraio alle 16 nella sede di corso Nizza (sala Giolitti) la conferenza stampa promossa dall’Associazione per la Tutela e la Valorizzazione del Genepì. L’iniziativa, in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane di Cuneo, ha lo scopo di presentare il liquore “Genepì del Piemonte IG” che è entrato a far parte dei prodotti a Indicazioni Geografiche delle Bevande Spiritose ed è ora riconosciuto a livello comunitario.

Dopo il saluto istituzionale del presidente Federico Borgna, interverranno il presidente dell’’Associazione per il Genepì Paolo Rovera che è anche coltivatore di genepì e titolare dell’azienda agricola “La Freidio” e il vicepresidente Carlo Quaglia, trasformatore di liquore e titolare della ditta “Antica Distilleria Quaglia” di Castelnuovo Don Bosco (Asti) sull’importante traguardo raggiunto con l’indicazione geografica del Genepì Piemonte. E’ previsto anche un contributo di Piero Porcu, funzionario dell’Agenzia delle Dogane e responsabile team Qualità Piemonte sulla certificazione del Genepì del Piemonte.