Il Buongiorno di Cuneo24

Nel 1896 viene proiettato per la prima volta L'arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat di Auguste e Louis Lumière. La leggenda vuole che gli spettatori siano fuggiti dal cinema per paura di essere travolti dal treno

Cuneo. Il sole è sorto alle 8:04 e tramonta alle 17:09. Durata del giorno nove ore e cinque minuti.

Santi del giorno
Epifania del Signore

Avvenimenti
1838 – Samuel Morse compie il suo primo test di successo del telegrafo elettrico.
1896 – Viene proiettato per la prima volta L’arrivo di un treno alla stazione di La Ciotat di Auguste e Louis Lumière. La leggenda vuole che gli spettatori siano fuggiti dal cinema per paura di essere travolti dal treno.
1942 – La Pan American Airlines diventa la prima compagnia aerea commerciale ad avere un volo che compie il giro del mondo.
1980 – Cosa Nostra uccide il presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella.

Nati in questo giorno
Ilaria Bianchi – E’ una nuotatrice, specialista della farfalla e, in particolare, sulla distanza di 100 metri. Nel 2008 ha partecipato ai Giochi Olimpici di Pechino, dove in batteria ha migliorato il primato italiano dei 100 metri farfalla con il tempo di 58″12. In semifinale è stata squalificata dopo aver tentato di sistemarsi gli occhialini. È arrivata quinta (miglior risultato di sempre di una farfallista italiana alle Olimpiadi) nella finale dei 100 metri farfalla a Londra 2012 con il tempo di 57″27, nuovo record italiano. Il 16 dicembre 2012 a Istanbul è diventata campionessa del mondo nei 100 farfalla in vasca corta, prima italiana a conquistare un titolo mondiale individuale in vasca corta, con il tempo di 56″13. Sei anni dopo in Cina a Hangzhou 2018 vince il bronzo con la staffetta 4×100 m mista. Agli Europei in vasca lunga di Londra 2016 ha conquistato il bronzo nei 100 metri farfalla e l’argento nella 4×100 mista. In quelli in vasca corta di Copenaghen 2017 è arrivata seconda nei 200 m farfalla. Festeggia 30 anni.
Giovanna d’Arco (1412/1431) – Da semplice contadina a condottiera alla guida di un esercito, fino al martirio per il quale oggi è venerata come santa dalla Chiesa Cattolica. Fu un’eroina per la Francia del XV secolo. Durante la Guerra dei cent’anni guidò le forze armate francesi contro gli inglesi, dai quali venne catturata e consegnata al tribunale dell’inquisizione. Processata per eresia, fu condannata al rogo e arsa viva il 30 maggio 1431. Nel 1456 Papa Callisto III dichiarò nullo il processo ma solo nel 1909 Pio X accordò la sua beatificazione; undici anni dopo Benedetto XV la canonizzò e divenne santa patrona di Francia. Numerose le trasposizioni cinematografiche della sua storia, tra cui “Giovanna d’Arco” di Victor Fleming, premiato nel 1949 con tre Oscar.

Eventi sportivi
1928 – Il Napoli è sconfitto in una storica partita sul campo dell’Arenaccia dalla Nocerina, che da quel giorno meriterà l’appellativo tuttora in uso di “molossi” facendo riferimento alla razza canina per indicare la tenacia con cui si batterono i calciatori rossoneri.

Proverbio / Citazione
A Gennaio l’Epifania tutte le feste le porta via, poi arriva San Benedetto che ne riporta un bel sacchetto!
“Ogni uomo dà la sua vita per ciò in cui crede. Ogni donna dà la sua vita per ciò in cui crede. Spesso le persone credono in poco o niente e tuttavia danno la propria vita a quel poco o niente. Una vita è tutto ciò che abbiamo e noi viviamo come crediamo di viverla.” Giovanna d’Arco