Quantcast

Dal 4 gennaio in provincia di Cuneo è saldimania

Negozi aperti anche domenica e all'Epifania. Come ogni anno le regole delle associazioni di consumatori e Confcommercio per evitare le fregature

Cuneo Arrivano domani, sabato 4 gennaio, i sempre attesi saldi invernali nella provincia Granda, mentre in alcune regioni sono partiti già il 2 gennaio.

Arriva la concreta possibilità di acquistare abbigliamento uomo, donna, bambino e calzature a prezzi ribassati in tutta la provincia di Cuneo.

Una marea di sconti vi aspetta in tutti gli outlet, boutiques o centri commerciali fino a metà febbraio.

Dunque è caccia allo sconto e non si fanno attendere come ogni anno le regole delle associazioni di consumatori e Confcommercio per evitare le fregature.

In primis sul cartellino della merce vanno indicati sia il presso di vendita iniziale, la percentuale di sconto e infine il prezzo scontato. Controlla che i capi siano in buone condizioni, in caso di difetto il negoziante deve restituirti l’importo pagato oppure ridurre il prezzo, molto importante è conservare lo scontrino. Per quanto riguarda i pagamenti le carte di credito devono essere accettate da tutti. I capi in saldo devono aver carattere stagionale, ma non è vietato metter in vendita anche capi non appartenenti alla stagione in corso.

Secondo le previsioni di Confesercenti l’interesse per i saldi invernali rimane il più alto dell’anno: la percentuale di acquirenti risulterebbe superiore a quella dell’ultimo Black Friday. Le prime stime calcolano che la spesa sarà di 140 euro a testa.

Allora buono shopping!