Cosa fare oggi (sabato 18 gennaio) in provincia di Cuneo

A Prato Nevoso è il giorno dell'Inferno Run. Cena di gala a Bene Vagienna in attesa della Fiera della Beata Paola. In serata concerti a Costigliole Saluzzo e Ceva ed appuntamento con la solidarietà a Savigliano

Più informazioni su

Gentili lettori di Cuneo24, eccovi alcune idee su come trascorrere questo sabato 18 gennaio scegliendo tra i tanti eventi in programma in provincia di Cuneo.

A Prato Nevoso di Frabosa Sottana c’è l’Inferno Run: gara di Corsa ad ostacoli del circuito OCR Inferno Run. Percorso completamente im-merso nella cornice innevata di Prato Nevoso. (Info: www.infernorun.it).

A Bene Vagienna è in programma una grande serata di gala: cena (a cura dell’Istituto Albeghiero “Velso mucci” di Bra) e festa grande nella magica cornice del castello con cavalli e cavalieri, luci e colori, fasti e musica, giochi pirotecnici dalle mura del castello. Il tutto in occasione della fiera della Beata Paola che vanta origini antichissime. Sin dal secolo diciannovesimo, dopo il decreto di beatificazione della contessa Paola Gambara Costa, nel periodo antecedente il 24 gennaio, giorno della sua ascesa al cielo, si incominciò a venerarne la figura con novene e riti religiosi che attiravano numerosi fedeli nella cittadina.  I viandanti provenienti dai paesi vicini ma anche dalle frazioni di campagna avevano bisogno di rifocillarsi e nelle numerose osterie di paese divenne abitudine accogliere i fedeli stanchi dal viaggio e dal digiuno (si andava a messa senza aver mangiato dal giorno prima per poter fare la comunione) con una corroborante minestra di trippe, logicamente accompagnata da buon vino. Nel corso degli anni la festa attirava sempre più commercianti ambulanti, bancarelle di ogni sorta nonché spettacoli viaggianti determinando in effetti una grande e importante occasione di festa e di riunione in piazza di gente di ogni ceto e generazione; alla fiera della Beata Paola ci si trovava per suggellare contratti, per vendere ed acquistare bestiame e foraggi e armenti , conoscere le ultime novità e, non ultimo, trovare marito. Nei primi decenni del novecento si trovavano infatti  numerosi “bacialè”, sensali che mediavano tra le famiglie con figli in età da marito e negli anni a venire si instaurò una tradizione che durò decenni: alla fiera i ragazzi uscivano di casa con dei gessetti e, nel passeggiare sotto i portici, “segnavano” i cappotti delle ragazze per dichiarare il loro interessamento. La stagione invernale era adatta perché in campagna il lavoro era poco e c’era il tempo per i preparativi; ci si sposava a Pasqua e nell’estate la famiglia aveva due braccia in più per lavorare. (Info: www.turismo.comune.benevagienna.cn.it).

A Cuneo alle 17 presso lo Spazio Incontri della Fondazione CRC (via Roma 15) i galleristi Antonio Tucci Russo ed Elisabetta Di Grazia dialogano con lo storico dell’arte Enrico Perotto sul tema “Il paesaggio del gallerista. Perché l’arte?”. La conferenza è parte del ricco programma di eventi collaterali alla mostra allestita nell’ex Chiesa di San Francesco “Giuseppe Penone. Incidenze del vuoto”. Inoltre alle 15,30, Francesca di Paolo conduce la visita guidata “Alla scoperta di Giuseppe Penone”, mentre per i più piccoli, sempre con inizio alle 15,30, viene proposto il laboratorio artistico per bambini “L’uomo-albero” con Lucia Polano.

Sempre a Cuneo nella Sala della Comunità Teatro don Bosco di Cuneo alle 21 va in scena lo spettacolo “Capolavori” di Mauro Berruto.Il lecture show è il primo di tre interessanti appuntamenti del “Gennaio Salesiano” evento organizzato dall’Associazione Ex-Allievi di Cuneo in collaborazione con la Famiglia Salesiana cuneese e patrocinati dal Comune di Cuneo e dalla Fondazione CRC. “Capolavori” è il titolo di un libro pubblicato da Add editore e dello spettacolo di Mauro Berruto, diretto da Roberto Tarasco, ed è organizzato in collaborazione con il Comitato provinciale del Centro Sportivo Italiano nell’ambito dei festeggiamenti per il 75mo anno di fondazione e con l’Auxilium Cuneo. (Info: tel. 338.2115380).

Ancora a Cuneo presso la Sala Mostre della Provincia (corso Nizza angolo corso Dante) prosegue la mostra di foto inedite scattate in Africa nel Meru da Padre Giovanni Cugnod (1940-2017), il missionario fondatore della scuola di Kairune in Kenya. Orario 9-12 e 14-18. Ingresso libero.

A Limone Piemonte è in programma una ciaspolata notturna scambiando due parole fino allo Chalet la Grögia. (Info: tel. 329.4572984).

A Dronero, presso Blink Circolo Magico (via IV Novembre 7), alle 18 e alle 20 è protagonista la magia con “Mariano Tomatis – Mesmerized!”. Come ci si stupiva nel Settecento? Sulle piazze e nelle corti la forza magnetica delle calamite era sfruttata da maghi, scienziati e negromanti in forme ingegnose; mentre Pinetti manovrava automi che sembravano intelligenti, Cagliostro manipolava specchi magici, Robertson proiettava fantasmi sul fumo e Mesmer ipotizzava l’esistenza di un “magnetismo animale”. Sui giornali, intanto, infiammava il dibattito: davanti a fenomeni tanto sorprendenti, dov’era il confine tra realtà e illusione? mMesmerized! riporta in vita scienziati e maghi del XVIII secolo attraverso i loro oggetti, le loro storie e i loro trucchi. Tra teschi parlanti e lanterne magiche, occhiali a raggi X e carte che si sollevano, la conferenza spettacolo di Mariano Tomatis è l’occasione per lasciarsi mesmerizzare dagli stessi sospiri di meraviglia che riecheggiavano tra le strade di Dronero all’epoca della Rivoluzione Francese! Mariano Tomatis è scrittore e storico dell’illusionismo. Conferenziere di fama internazionale, si è esibito per Google, Microsoft e Wired. Mesmerized! è anche il titolo di una serie di lezioni che ha tenuto nel 2017 presso l’Università di Warwick. Curatore del museo di Rennes-le-Château, ha organizzato a New York una mostra sulla magia dei libri e collaborato con Arturo Brachetti e Raul Cremona. Premio Peano per la divulgazione, è autore di oltre quindici saggi, pubblicati per Mondadori, Rizzoli e Feltrinelli. Alla meraviglia ha dedicato il libro “L’arte di stupire” (2014) scritto con Ferdinando Buscema. (Info: tel. +39 366 53 97023 – www.blinkcircolomagico.it )

A Piasco si conclude la settima edizione di “Montagne Nostre”. Alle 20.45 “Il Pertus di Colombano o Trou de Touilles, cronaca di un’opera titanica realizzata da un uomo caparbio” a cura di Anna Joannas di Exilles A Chiomonte (alta valle Susa), nella seconda metà del Quattrocento manca l’acqua. La carenza idrica ha già indotto la popolazione a pensare a un acquedotto per portare le acque dalla conca di Touilles all’arido versante segusino. Ma occorrerebbe un tunnel, opera impensabile per i tempi…Colombano Romean, scalpellino provetto, si propone per la realizzazione, stipula il contratto e dà inizio al lavoro….. nonostante l’ostilità di amministratori e cittadini. Questo lavoro titanico permette tutt’oggi agli abitanti di Chiomonte e Cels di dissetarsi ed irrigare i campi. Inoltre “Tor des Géant, il giro della Valle d’Aosta tutto d’un fiato” a cura di Danilo Lantermino Quando la passione per la montagna e la corsa sui sentieri è tanta, la partecipazione al Tor è quasi d’obbligo. I 338 km di sviluppo e i 24.000 m di dislivello del prestigioso ultratrail, sembrano per molti distanze impossibili… ma allenamento, determinazione, supporto e soprattutto l’atmosfera in cui si vive, rendono questa “corsa” un viaggio ricco di emozioni. Danilo 3° al Tor des Géants 2019 racconta la sua esperienza – video durata 40 min. L’ingresso alla rassegna è libero. (Info: www.polipiasco.it ).

A Savigliano, alle 21 nella Sala Crosà Neira presentazione libro DIAMOCI UNA MANO guida alle Associazioni saviglianesi che operano nel volontariato sociale. Iniziativa della Consulta della Solidarietà di Savigliano e realizzazione a cura di Corrado Galletto. Segue Concerto della Corale Milanollo e rinfresco offerto dalla Pro Loco di Savigliano. Ingresso libero.

Crissolo, presso la Sala delle Guide, dalle 18 alle 20 APERISNOW: con le giuste condizioni meteo, aperitivo + djset sulla neve. Dalle 22 BABALUBA festa da ballo, una festa dedicata a tutte le leve, premi speciali ai gruppi più numerosi. Ingresso libero.

Alle 21, nella sala polivalente comunale di Niella Tanaro, l’Associazione culturale Teatro amatoriale “J’amis del borgh” di Moncalieri presenta la commedia brillante ”Vacanze forzate” di Antonella Zucchini. Lo spettacolo teatrale in tre atti, tradotto ed adeguato in lingua piemontese da Guglielmo Casagrande,  rientra quale terzo appuntamento della VI edizione della rassegna “NIELLA A TEATRO” stagione autunno-inverno 2019-2020, organizzata dalla Associazione turistica “Pro Niella Tanaro” in collaborazione con il Comune e la Compagnia teatrale dei Commedianti niellesi.  L’evento è stato inoltre inserito nella 8^ edizione della “Giornata nazionale del dialetto e delle lingue locali 2020”. (Info: tel. 349.1474366).

Al Terzo Tempo di Costigliole Saluzzo, Andrea Cerrato in concerto dalle 21.30 alle 23.30. Ingresso libero. (Info: tel. 347.8050753).

Alle 21 al Teatro Marenco di Ceva il Concerto della Fanfara Alpina A.N.A. di Ceva.

(Ph. Archivio fotografico Prato Nevoso)

Più informazioni su