Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Omicidio Angelo Giordano, chiesti 12 anni di reclusione per i due imputati

L’apicoltore è morto in seguito alle percosse che gli avrebbero inflitto due suoi vicini, Stefano Giordana e Osvaldo Audisio. Nella prossima udienza la parola alla difesa degli imputati

Il corpo dell’apicoltore Angelo Giordano venne trovato nella notte del 20 gennaio del 2017 nella casa di Tetti Dietro Colletto, frazione di Entracque. I medici legali stabilirono che la morte era sopraggiunta sì per assideramento, ma come conseguenza delle lesioni che erano state riscontrate sul corpo dell’uomo. Per il pm Chiara Canepa Angelo Giordano era stato picchiato da Stefano Giordana e Osvaldo Audisio, suoi vicini che “Lo hanno picchiato e lasciato a terra tramortito. Poi, visto che era morto hanno organizzato tutta la pantomima per negare di averlo percosso”.

Nel corso della prossima udienza la parola passerà ai difensori degli imputati che continuano a proclamarsi innocenti. Secondo la difesa le lesioni riscontrate sul corpo della vittima furono causate da una caduta accidentale. toccherà nel  Alla prossima udienza parleranno i difensori degli imputati che si proclamano innocenti. La tesi difensiva è che le lesioni che l’apicoltore aveva sul corpo furono causate da una caduta accidentale.