Busca, domenica il 76° anniversario dell’eccidio di Ceretto

Orazione ufficiale del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio. Il 5 gennaio, 1944 27 civili innocenti furono uccisi dai nazi-fascisti nella piazzetta della frazione al confine fa Busca e Costigliole

Busca. Sarà il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio domenica prossima, 5 gennaio, l’oratore ufficiale alla commemorazione del 76° anniversario dell’eccidio di Ceretto che unisce la Città di Busca e i Comuni di Costigliole Saluzzo e Oriolo nella celebrazione.

L’eccidio di Ceretto avvenne proprio il 5 gennaio, nel 1944: in quel giorno 27 civili innocenti rastrellati nei campi e nelle case furono trucidati dai nazi-fascisti nella piazzetta della frazione al confine fa Busca e Costigliole. Per quel grave episodio della Seconda guerra mondiale i due  Comuni sono stati insigniti nel 2006 della Medaglia d’Argento al Valor Civile dall’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Il programma
Ritrovo alle ore 9.15 alla fermata Ceretto da dove parte il corteo per raggiungere la chiesa della frazione, alle ore 10  la messa, seguono la deposizione della corona d’alloro ai Caduti, gli interventi dei Sindaci e l’orazione ufficiale tenuta da Alberto Cirio.
Sarà presente anche la delegazione del Comune di Oriolo a ricordo dei propri concittadini periti nell’eccidio.
Interverranno anche una rappresentanza delle scuole medie  di Busca e Costigliole Saluzzo e il complesso bandistico Santa Cecilia di Costigliole completeranno con i propri interventi le celebrazioni.